RICERCA

SALVA

Io Sono Cultura 2022

L'Italia della Qualità e della Bellezza sfida le crisi I Quaderni di Symbola - 15 Set 2022

Presentata la dodicesima edizione del Rapporto “Io Sono Cultura” realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere. Nel 2021 il sistema culturale ha dato lavoro a 1,5 milioni di persone che hanno prodotto ricchezza per 88,6 miliardi di euro, tuttavia il rimbalzo non ha permesso di recuperare il terreno perso e tornare ai livelli pre-pandemici, in particolare per quanto riguarda i settori afferenti alla sfera live. Boom per videogiochi e fumetti, cinema a due velocità.

 

 

Condividi su

Premessa

“L’Italia è, per antonomasia, il Paese della bellezza, delle arti, della cultura. Così nel resto del mondo guardano, fondatamente, verso di noi. La cultura non è il superfluo: è un elemento costitutivo dell’identità italiana. Facciamo in modo che questo patrimonio di ingegno e di realizzazioni – da preservare e sostenere – divenga ancor più una risorsa capace di generare conoscenza, accrescimento morale e un fattore di sviluppo economico.”

Sergio Mattarella, 29 gennaio 2022

 

Un concetto ricorrente nel discorso pubblico del Presidente Sergio Mattarella è la centralità della cultura nel processo di modernizzazione del Paese: la cultura non è il superfluo, bensì il complesso dei valori e dei principi che fondano le ragioni del nostro stare insieme e della nostra identità e insieme la capacità di generare idee e prodotti che alimentano la nostra ricchezza e la nostra proiezione internazionale.

L’idea di cultura che emerge da questo dodicesimo rapporto richiama più che mai all’innovazione e alla bellezza, motori che legano e generano nuovi significati. La capacità delle industrie culturali e creative italiane di utilizzare questi elementi come catalizzatori e fattori competitivi si rinnova nella produzione made in Italy, una dimostrazione di come la cultura, anche oggi, possa tornare ad avere un ruolo cardine e decisivo nella ripresa economica e sociale del Paese.

Persone

user Marco accordi rickards

Direttore, Fondazione VIGAMUS | Advisory Board, devcom

user Claudio astorri

Consulente radiofonico e Professore presso l’Università Cattolica di Milano

user Valentina aversano

Esperta in comunicazione digitale

user Mario bellina

Autore e sceneggiatore di programmi per ragazzi e serie animate

user Patrizia braga

Co-fondatrice Melting Pro

user Annalisa cicerchia

Docente Management delle imprese creative, Università di Roma Tor Vergata

user Federica colombo

Dipartimento Design Politecnico di Milano

user Chiara colli

Edizioni Zero

user Riccardo corbo'

Giornalista professionista, esperto di culture pop e giovanili

user Luca dal pozzolo

Responsabile Ricerca e Consulenza Fondazione Fitzcarraldo

user Stefania ercolani

Consigliere SIAE per i rapporti internazionali

user Marco Enrico giacomelli

Direttore Responsabile Artribune Magazine

user Laura greco

Presidente A Sud

user Valentina montalto

Research Fellow Commissione Europea

user Adriano bizzoco

Italian Interactive Digital Entertainment Association

user Thalita malago

Italian Interactive Digital Entertainment Association

user Paolo marcesini

Memo Grandi Magazzini Culturali

user Francesca molteni

Muse Factory of Projects

user Alessio re

Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura

user Micaela romanini

Vice Direttore, Fondazione VIGAMUS | Event Director, Gamerome | Fondatrice, Women in Games Italia

user Giovanna segre

Università di Torino

user Catterina seia

CCW - Cultural Welfare Center

user Massimiliano smeriglio

Europarlamentare

user Amabile stifano

Autore televisivo e docente di Analisi Televisiva

user Antonio taormina

Università di Bologna

user Massimiliano tonelli

Direttore Artribune

user Michele trimarchi

Tools for Culture

user Bruno zambardino

Funzionario di Cinecittà presso la Direzione Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura

user Massimiliano zane

Progettista culturale e Consulente in Economia della Cultura

user Francesco zurlo

Preside vicario Scuola del Design Politecnico di Milano

user Daniela tisi

Dirigente PF Beni e Attività Culturali Regione Marche

user Manuel orazi

Storico dell'architettura e delle città

user Domenico sturabotti

Direttore Fondazione Symbola

user Camilla lo schiavo

Ricercatrice Area Cultura

user Fabio renzi

Segretario generale Fondazione Symbola

user Ugo bacchella

Presidente Fondazione Fitzcarraldo 

user Alessandro rinaldi

Dirigente Centro Studi delle Camere di commercio Guglielmo Tagliacarne

Organizzazioni

Indice dei contenuti

0. PREMESSA
1. CULTURA E CREATIVITA’ NEL MONDO
1.1 La produzione culturale e creativa nel mondo: tra nuove geografie e soft power
1.2 Risposte europee alla crisi dei settori creativi e culturali
1.3 La transizione ecologica è una rivoluzione culturale
1.4 Dalle pratiche alle politiche. Verso un approccio eco-sistemico
1.5 Nuove basi dati o nuove domande di ricerca?
1.6 L’innovazione culturale che verrà
1.7 Turismo culturale: segnali dal mondo, pratiche italiane, disegno delle politiche
1.8 Si fa presto a dire NFT. Il Web3 tra rivoluzione annunciata e innovazione permanente

2. I NUMERI DEL SISTEMA PRODUTTIVO CULTURALI E CREATIVO IN ITALIA 
2.1 Impostazione metodologica del rapporto “Io sono Cultura”
2.2 Valore del Sistema Produttivo Culturale e Creativo in Italia e nei territori
2.3 Economia attivata dalla cultura e dalla creatività
2.4 Le imprese
2.5 Imprese nei siti UNESCO
2.6 Entrate programmate delle imprese e caratteristiche della professione
2.7 Il non-profit

3. GEOGRAFIE DELLA PRODUZIONE CULTURALE E CREATIVA ITALIANA
3.1 Progetti mutanti: il design oltre la pandemia
3.2 I modi della creatività per l’innovazione e la competitività
3.3 Rilancio e manutenzione: problematiche occasioni di rigenerazione urbana
3.4. 2021/2022: le nuove rivoluzioni della comunicazione
3.5 Cinema post-covid a due velocità
3.6 Il rinnovamento dell’animazione italiana
3.7 Televisione sotto attacco: le difese
3.8 La radio, stella del nuovo mondo dell’audio
3.9 Videogioco: ultima frontiera. La trasformazione sociale e culturale del mondo post-pandemico è trainata dall’interattivo
3.10 Il Libro? Sempre più coesivo. Sempre più multi e omnichannel
3.11 Una nuova età dell’oro per il fumetto
3.12 Nuovi equilibri e contraddizioni nella lenta ripresa del settore musicale
3.13 Processi di gestione e governance del patrimonio culturale
3.14 Le performing arts dopo la pandemia
3.15 Arti visive e new report: il fascino indiscreto dell’analisi quantitativa
3.16 La fotografia, tra segnali di ripartenza e nuove commistioni
3.17 Contributo Regione Marche

Ricevi storie di qualità nella tua email

Approfondimenti correlati

La fotografia, tra segnali di ripartenza e nuove commistioni

Opinioni

La fotografia, tra segnali di ripartenza e nuove commistioni

Redazione

26 Ott 2022

Negli ultimi mesi, tra una crisi sanitaria non ancora finita e un conflitto alle porte dell’Europa, il settore fotografico ha sviluppato rilevanti innovazioni: cresce infatti l’interesse dei soggetti privati alla promozione del settore, la necessità di nuove modalità di lettura della realtà in sinergia con comparti adiacenti e il bisogno di una nuova pianificazione concreta e istituzionale.

Videogioco: ultima frontiera. La trasformazione sociale e culturale del mondo post-pandemico è trainata dall’interattivo

Opinioni

Videogioco: ultima frontiera. La trasformazione sociale e culturale del mondo post-pandemico è trainata dall’interattivo

26 Ott 2022

L’industria culturale del videogioco si conferma tra le più interessanti da osservare all’interno del panorama globale culturale: la sua crescita è data anche dall’applicazione diretta del gaming come strumento di connessione universale esplicitata nel metaverso. In quest’ottica di co-creazione virtuale di contenuti, le community di videogiocatori si fanno inoltre portavoce di messaggi di solidarietà e uguaglianza, contribuendo in prima persona a supportare le grandi emergenze sociali del nostro tempo.

La radio, stella del nuovo mondo dell’audio

Opinioni

La radio, stella del nuovo mondo dell’audio

Redazione

26 Ott 2022

Di fronte allo sviluppo digitale e al perdurare delle difficoltà commerciali, gli editori della radio si stanno interrogando sulle opportunità del nuovo mondo “radio + audio” e cominciando a operare nel podcast con la creazione di nuove piattaforme. Lo sviluppo della rete digitale e broadcast DAB+ è al centro dei disegni di innovazione ed è una realtà che può servire oggi circa 10.000.000 di persone. Per quanto riguarda gli ascolti, la radio ha ripreso quelli pre-pandemia.

Arti visive e new report: il fascino indiscreto dell’analisi quantitativa

Opinioni

Arti visive e new report: il fascino indiscreto dell’analisi quantitativa

Redazione

26 Ott 2022

Il comparto delle arti visive risente della generale insicurezza derivante dalle crisi globali. In questo quadro, i trend individuabili riguardano: la proliferazione dei report sull’arte e il mercato dell'arte, spesso meramente quantitativi, quando il settore merceologico a cui si riferiscono richiederebbe un'analisi soprattutto qualitativa; l'obsolescenza del quadro normativo che regola le nomine in ambito pubblico; il consolidamento delle pratiche di collaborazione e networking, sia a livello nazionale che internazionale.

Processi di gestione e governance del patrimonio culturale

Opinioni

Processi di gestione e governance del patrimonio culturale

Redazione

26 Ott 2022

Anche in Italia il ruolo del patrimonio culturale sta evolvendo ed entrando sempre più in confidenza con la società e l’economia. A livello istituzionale, spicca il Piano strategico grandi progetti culturali. I principali trend riguardanti le modalità di gestione delle organizzazioni che lavorano sul patrimonio culturale confermano l’attenzione al networking, all’innovazione, alla sostenibilità, all’adozione di strumenti di programmazione strategica.

Una nuova età dell’oro per il fumetto

Opinioni

Una nuova età dell’oro per il fumetto

Redazione

26 Ott 2022

Il Fumetto tra il 2021 e il 2022 ha raccolto il lavoro seminato dagli addetti ai lavori degli anni precedenti, raggiungendo un nuovo pubblico (quello delle librerie) e nuovi riconoscimenti culturali e istituzionali che hanno portato supporto e finanziamenti al settore.

Televisione sotto attacco: le difese

Opinioni

Televisione sotto attacco: le difese

Redazione

26 Ott 2022

In seguito alla guerra in Ucraina, l’informazione televisiva ha dovuto fare i conti con un eccesso di immagini e notizie di difficile gestione, rifugiandosi in un efficace racconto emotivo. L’intrattenimento ha faticato molto nelle nuove proposte, soprattutto in prima serata. Tra tendenze che si consolidano e significative trasformazioni, una nuova prospettiva sembra infine delineare il futuro della televisione, anche di quella generalista: puntare sulla diretta.

Il rinnovamento dell’animazione italiana

Opinioni

Il rinnovamento dell’animazione italiana

Redazione

26 Ott 2022

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una rinascita del comparto dell'animazione italiana. Un segnale è arrivato dai grandi gruppi internazionali, che hanno implementato le collaborazioni con le società italiane. Inoltre, gli investimenti nella formazione dei giovani sta dando i suoi frutti, con autori emergenti che si fanno notare nei festival e tutta una serie di figure professionali appena formate che vanno a inserirsi in un mercato in cerca di professionisti.

Cinema post-covid a due velocità

Opinioni

Cinema post-covid a due velocità

Redazione

26 Ott 2022

Il 22 giugno del 2021 la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e il premier italiano Mario Draghi hanno scelto Cinecittà come luogo iconico dove annunciare l’accordo sulle risorse del PNNR. L'attrattività italiana, il tax credit e l'ampliamento dei luoghi delle riprese fanno ben sperare nella ripresa del comparto che, se da un lato la produzione sta procedendo a gonfie vele, mostra risultati impietosi al box office, soprattutto con riferimento al cinema italiano.

Il Libro? Sempre più coesivo. Sempre più multi e omnichannel

Opinioni

Il Libro? Sempre più coesivo. Sempre più multi e omnichannel

Redazione

26 Ott 2022

Il libro è l’industria culturale e creativa più importante d’Italia. Attorno ad esso e alle librerie sono nate simbolicamente nuove reti di relazioni, grazie all’ominicanalità della sua vendita (fisica e digitale) e alla diversa natura del suo supporto (cartaceo, digitale e in podcast), evidenziando un’adattabilità di prodotto unica sul mercato. Il 2021 è stato un anno da record assoluto, il 2022 è iniziato con qualche inciampo. La crisi dell’industria e delle materie prime si fa sentire.

2021/2022: le nuove rivoluzioni della comunicazione

Opinioni

2021/2022: le nuove rivoluzioni della comunicazione

Redazione

26 Ott 2022

Che anno è stato il 2021 per la comunicazione? Tra le strategie comunicative scelte per rispondere alla crisi, ecco cinque trend trasversali che accomunano settori diversi: l’investimento continuo sul coinvolgimento delle persone attraverso lo storytelling, la cura e l’attenzione verso la community, la sperimentazione della multicanalità, l’ascesa dei professionisti della content creation e la diffusione di nuovi progetti immaginati per il Metaverso.

I modi della creatività per l’innovazione e la competitività

Opinioni

I modi della creatività per l’innovazione e la competitività

Redazione

25 Ott 2022

Studi e agenzie di design si stanno occupando della progettazione di dispositivi organizzativi in grado di favorire la creatività e, tramite essa, un maggiore coinvolgimento dei dipendenti nei contesti aziendali. I casi studio presentati evidenziano come la creatività, intesa come Creative Confidence, si delinei prevalentemente su due traiettorie: la prima con i dipendenti sollecitati ad assumere un ruolo attivo nel progetto delle proprie condizioni lavorative; la seconda con i lavoratori attivi su tematiche d’interesse per l’azienda, indipendentemente dal proprio dipartimento o ruolo, con l’obiettivo di generare idee e soluzioni per aumentare la competitività aziendale.

Le performing arts dopo la pandemia

Opinioni

Le performing arts dopo la pandemia

Redazione

25 Ott 2022

Il 2021 ha rappresentato per lo spettacolo dal vivo uno degli anni più difficili per le imprese e i lavoratori, stante il procrastinarsi, a fasi alterne, di misure atte a contrastare la pandemia che hanno fortemente limitato lo svolgimento delle attività. Le istituzioni, a livello nazionale ed europeo, hanno fronteggiato le conseguenti ricadute negative con provvedimenti ad hoc.

Progetti mutanti: il design oltre la pandemia

Opinioni

Progetti mutanti: il design oltre la pandemia

Redazione

25 Ott 2022

Nello scenario attuale, tra una pandemia non ancora debellata e una crisi politica nel cuore dell’Europa, quali strumenti e pratiche possono adottare i designer per contribuire a salvare il pianeta? Riciclabilità, riuso, meno sprechi, materiali migliori, ma anche tecnologia integrata. Dall’arredo all’automotive, dall’immobiliare all’abbigliamento, sono tante sperimentazione e le best practices virtuose.

La transizione ecologica è una rivoluzione culturale

Opinioni

La transizione ecologica è una rivoluzione culturale

Redazione

25 Ott 2022

Se la precondizione per una transizione ecologica ambiziosa, radicale e giusta è una rivoluzione di tipo culturale, il settore della cultura è destinato a giocare un ruolo cruciale. E ha tutte le potenzialità per farlo. Quali sono le ultime novità nell’assessment e nella pianificazione strategica di obiettivi ambientali e decarbonizzazione per il settore? Una rassegna di strumenti ed esperienze rilevanti in corso, utili a tracciare il cammino verso produzioni culturali a impatto zero.

Risposte europee alla crisi del settore creativo e culturale

Opinioni

Risposte europee alla crisi del settore creativo e culturale

Redazione

25 Ott 2022

L’Europa conferma il suo impegno al fianco di tali settori delle ICC per sostenerne la ripresa, il processo creativo e il potenziale di innovazione. Il contributo di quest’anno offrirà una panoramica su alcuni degli strumenti del Quadro Finanziario Pluriennale dedicati al sostegno degli operatori del settore, focalizzandosi sugli sviluppi di tre linee progettuali: la mobilità internazionale, il sottoprogramma Media di Europa Creativa e gli avanzamenti da settembre 2020 del Nuovo Bauhaus Europeo.

Si fa presto a dire NFT. Il Web3 tra rivoluzione annunciata e innovazione permanente

Opinioni

Si fa presto a dire NFT. Il Web3 tra rivoluzione annunciata e innovazione permanente

Redazione

25 Ott 2022

La tecnologia Blockchain trova nei non fungible token (NFT) lo strumento per passare da un pubblico specializzato a uno più ampio. Nel mercato cripto non mancano tuttavia rischi di truffe e contraffazioni, ad esempio quando l’NFT è associato a un bene digitale o fisico, certificato nella blockchain, sul quale il venditore non ha titolo.

La produzione culturale e creativa nel mondo: tra nuove geografie e soft power

Opinioni

La produzione culturale e creativa nel mondo: tra nuove geografie e soft power

Redazione

25 Ott 2022

Nel mutato contesto sociale, il settore delle industrie culturali e creative si sta confrontando con un nuovo equilibrio tra domanda e offerta dell’esperienza e dei prodotti. Con percorsi di formazione per connettere il settore delle ICC alla massiccia diffusione di tecnologie sofisticate, l’obiettivo dei nuovi mercati ibridi è quello di rafforzare la credibilità dei paesi sul piano internazionale, creando un circolo virtuoso di richiamo economico.

Turismo culturale: segnali dal mondo, pratiche italiane, disegno delle politiche

Opinioni

Turismo culturale: segnali dal mondo, pratiche italiane, disegno delle politiche

Redazione

25 Ott 2022

Il turismo sta lentamente ritornando ai livelli pre-pandemici, nonostante sopraggiungano ulteriori ostacoli, come la guerra in Ucraina. Il modo in cui il turismo sta cambiando è principalmente trainato dalla domanda: i turisti sono oggi molto attenti alla sostenibilità, a un modo di viaggiare più lento, che si concentri su patrimonio culturale e naturalistico meno gettonato. Tutto questo è controbilanciato da un massiccio adeguamento dell’offerta, come dimostrano numerose buone pratiche nel mondo e in Italia.

Rilancio e manutenzione: problematiche occasioni di rigenerazione urbana

Opinioni

Rilancio e manutenzione: problematiche occasioni di rigenerazione urbana

Redazione

25 Ott 2022

Il bonus facciate e il Superbonus avevano ridato slancio al settore edile, nuovamente ostacolato dall’inflazione e dagli aumenti causati dal conflitto bellico. La manutenzione, poco considerata e praticata in Italia, s’impone così come un tema centrale che dovrebbe occupare un posto fisso nell’agenda politica. Ciononostante, l’architettura italiana cerca nuove strade per ottenere gli obiettivi di risparmio energetico ed attenzione ecologica che la società in maniera crescente comincia a richiedere.

Nuove basi dati o nuove domande di ricerca?

Opinioni

Nuove basi dati o nuove domande di ricerca?

Redazione

25 Ott 2022

Quando si parla di misurazione delle Industrie Culturali e Creative (ICC), emergono tre questioni principali: come migliorare le statistiche ufficiali; come estrarre informazioni utili da banche dati alternative alle statistiche ufficiali, anche considerando approcci analitici sperimentali; e come generare nuove evidenze a partire dall’incrocio di dataset diversi. Questo contributo si focalizza sulla seconda problematica e illustra, attraverso dei casi, alcuni possibili approcci.

Nuovi equilibri e contraddizioni nella lenta ripresa del settore musicale

Opinioni

Nuovi equilibri e contraddizioni nella lenta ripresa del settore musicale

Redazione

25 Ott 2022

La crisi amplificata dall'emergenza pandemica non ha innescato l'auspicabile “rivoluzione sostenibile” nel settore musicale. Pertanto, quello attraversato nell'ultimo anno è stato un periodo di lenta transizione e resistenza. Tra i nuovi fenomeni di rilievo la distribuzione integrata alla tecnologia, le generazioni più giovani come target anche di manifestazioni nazional popolari e l'importanza dei canali social e delle community nel supporto e nell'interazione tra artisti e pubblico.

Dalle pratiche alle politiche. Verso un approccio eco-sistemico

Opinioni

Dalle pratiche alle politiche. Verso un approccio eco-sistemico

Redazione

24 Ott 2022

Attualmente, il ri-disegno dei sistemi di welfare, per rispondere alle profonde sfide sociali e le trasformazione in atto delle istituzioni culturali, possono creare nuove opportunità di dialogo e sbocchi occupazionali, con figure sempre più ibride tra il mondo sanitario e quello culturale. Le esperienze si moltiplicano e l’offerta si fa sempre più matura. Il PNRR, se bene indirizzato, potrebbe favorire questa linea di sviluppo, nell’ottica di un ecosistema integrato e intersettoriale a sostegno della salute e del benessere.