Rassegna

SALVA

Trasporti green Germania, Francia e Spagna ci provano così. E noi?

Valeria Sforzini | Sette - Corriere della Sera

19 Set 2022

Redazione

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF

Trasporti green Germania, Francia e Spagna ci provano così. E noi? - Valeria Sforzini | Sette - Corriere della Sera

G5MA5C.pdf - 877.53 Kb

«La maggior parte delle misure adottate interessano la domanda», aggiunge Croci. «Ma in Italia l’offerta dei mezzi pubblici regionali è già satura. E mentre sulla prima si può intervenire rapidamente con i treni gratis, la . l “: Non c’erano auto elettriche 2011 2,9 1,3 11 E. 0,5 2018 4,1 1,9 1,5 E. 0,6 MEM 2019 5,4 13,3 11,8 0,8 2020 da invece il bonus trasporti, che spetta alle persone con un reddito inferiore ai 35mila euro, che potranno usufruire di un contributo massimo di 6o euro per l’acquisto di abbonamenti mensili o annuali al trasporto pubblico locale o nazionale entro il 31 dicembre. «Bisogna distinguere tra l’aiuto alle famiglie e l’obiettivo di spostare il traffico privato sul trasporto pubblico locale per motivi sia economici sia ambientali. È necessario che questo vada di pari passo con il potenziamento e il miglioramento dei servizi, altrimenti l’effetto boomerang è assicurato», aggiunge il ministro. LA PROFEZIA DI LANGER «Il nostro Paese ha una dipendenza patologica dalle auto», commenta Ermete Realacci, presidente di Fondazione Symbola. «Abbiamo una percentuale di vetture superata solo dal Lussemburgo. Le scelte ambientali a volte vengono presentate come tecnocratiche: “Io dobbiamo fare”, ma sono più forti quando uniscono le passioni alla tecnica e alla scienza. Un grande ambientalista italiano, Alexander Langer, ha detto che la conversione ecologica si affermerà quando sarà socialmente desiderabile. Questi provvedimenti sono giusti, ma devono appartenere a una sfida comune»

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su