Storie

SALVA

Studio di Architettura Carmassi

Dal proprio studio di Ragusa, il professor Massimo Carmassi e il suo team lavorano nel segno di un restauro che rispetti e valorizzi l'identità storica dei beni su cui intervengono. È grazie a questo modus operandi che lo Studio ha vinto nel 2015 la Medaglia d’Oro per l’Architettura

17 Nov 2020 Redazione

Nel 2015 – per la prima volta – la Medaglia d’Oro per l’Architettura della Triennale di Milano premia il restauro, anziché la realizzazione di un nuovo edificio. Ad aggiudicarsi il premio, che riconosce al restauro la giusta importanza in ambito architettonico, è il professor Massimo Carmassi, titolare dell’omonimo studio di architettura. Ad essere premiato è l’intervento di restauro e conversione del Panificio della Caserma Santa Marta nella nuova sede del Dipartimento di Economia dell’Università di Verona. La struttura, edificata a metà ‘800 dall’esercito austro-ungarico per fornire le razioni alimentari alle truppe nel Nord Italia, non è stata solamente restaurata in senso classico, con il recupero degli intonaci, delle pietre e dei forni originali, ma è stata rifunzionalizzata in un’ottica che vede i nuovi elementi, come le scale di sicurezza, le compartizioni interne vetrate e le passerelle in ferro, congiungersi armonicamente con il contesto preesistente senza mimetizzarsi. 

Scopo dell’intervento, e motivo per cui è stato premiato, era quello di dimostrare che un’antica struttura potesse essere restaurata evitando la museificazione e riadattandosi a nuovi usi, pur rispettando la sua storia. Altri importanti restauri effettuati dallo studio sono quelli dell’ex mattatoio di Testaccio a Roma, che oggi ospita la Facoltà di Architettura di Roma Tre e diversi spazi espostivi, e del Palazzo Ducale dei Gonzaga a Guastalla (RE), dove viene affrontato il problema della rivelazione delle stratificazioni decorative di cinque secoli di storia. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Nel segno della qualità sono già oltre 18.000 gli edifici che in tutta Italia possono fregiarsi della certificazione CasaClima. Nel settore del restauro il certificato “CasaClima R” va a premiare quegli interventi che puntano all’efficientemento energetico, nel rispetto dell’identità originale degli edifici.

17 Nov 2020

Storie

Il consorzio Ediltecnica è composto da diverse realtà attive nel settore del restauro: questo fattore è ciò che permette al gruppo di poter operare lungo tutte le fasi processuali degli interventi di restauro.

17 Nov 2020