Rassegna

SALVA

Soldi e mascherine, ecco la gara di solidarietà da parte delle imprese

Jacopo Giliberto | Ilsole24ore.it

23 Mar 2020 - Stampa

CONTINUA A LEGGERE

Soldi e mascherine, ecco la gara di solidarietà da parte delle imprese - Jacopo Giliberto | Ilsole24ore.it

2020.03.23.IlSole24Ore.Soldi_mascherine_solidarietà_imprese.pdf - 3.17 Mb

Donazioni, offerte, idee: così le persone e le aziende combattono la crisi sanitaria e vengono in soccorso di medici, infermieri e istituzioni.

L’impegno delle persone e delle imprese non sempre si può misurare con il metro arido degli zeri che arricchiscono le donazioni. Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme, e in questi giorni le iniziative di cittadini e imprese per soccorrere mostrano un valore umano altissimo. Pubblichiamo una prima raccolta ancora molto disordinata e ancora molto incompleta di alcune delle buone notizie raccontate dalle imprese piccole e grandi.

Il portale delle donazioni
Per indirizzare gli italiani verso una donazione diretta ad un ospedale, Italia non profit assieme ad Assif e a un gruppo informale di professionisti del fundraising (Fundraising task force – Covid19), hanno ideato a titolo volontario la pagina web “Donazioni Coronavirus” che Emergenza coronavirus, la moda si coalizza in una gara di solidarietà Scopri di più aggrega tutte le campagne di raccolta fondi approvate, ossia autorizzate dalle strutture ospedaliere interessate. Dhl Express ha donato a Cesvi con bonifico o carta di credito per rafforzare la terapia intensiva dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e per attivare un servizio di aiuto domiciliare; a queste iniziative contribuisce la piattaforma Fintech4life. Altre iniziative sono state promosse dal Fintech District.

Il concerto benefico alla Scala
Mapei ha destinato 750mila euro per gli ospedali San Raffaele, Policlinico e Luigi Sacco di Milano e ha confermato la donazione alla Croce Rossa Italiana Comitato di Milano per il Concerto Benefico, che avrebbe dovuto tenersi lunedì 30 marzo al Teatro alla Scala di Milano, e sta individuando ulteriori forme di sostegno a Croce Rossa Italiana.
Saes Getters dona 500mila euro tra Protezione Civile e istituti di ricerca impegnati nella lotta al Coronavirus, tra cui l’Ospedale S.Matteo di Pavia.
Menarini ha deciso di donare gel disinfettante alle strutture sanitarie, cinque tonnellate ogni settimana prodotte nello stabilimento di Firenze.

Medici in prima linea
Plusimple ha deciso di donare non denaro o generi di necessità bensì conoscenza e salute: “dona” la consulenza gratuita di 600 medici attraverso un servizio di telemedicina gratuita.

La spesa a domicilio senza sovrapprezzo
Tutte le grandi catene hanno organizzato la consegna a domicilio della spesa senza il sovrapprezzo per il recapito. Questo servizio vien offerto anche da Media World e Lavazza. Le catene Tuodì, Fresco Market e InGrande si impegnano, con un’iniziale donazione di 100mila euro, a sostenere la Fondazione Policlinico Gemelli e la nella riconversione del Presidio Columbus nel Columbus COVID-2 Hospital.

Il rifornimento Api-Ip per gli “eroi” degli ospedali
Il gruppo petrolifero italiano Api Ip dona rifornimenti gratis alle squadre che lottano contro il coronavirus. La donazione interessa tre ospedali: lo Spallanzani di Roma, il San Raffaele di Milano, il Giovanni XXIII di Bergamo. Sono offerte carte carburante per coprire gli spostamenti dei lavoratori sanitari più impegnati nella lotta al virus. La compagnia petrolifera Total Italia, guidata da Filippo Redaelli, contribuisce con 50mila euro alla raccolta fondi per l’Ospedale di Bergamo.

La Grande Nave Ospedale
È stata consegnata oggi a Genova da Pierfrancesco Vago della Grandi Navi Veloci e da Ugo Salerno del Rina al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti la nave ospedale che la compagnia di navigazione GNV ha approntato per il sistema sanitario regionale, trasformando la nave Splendid in una struttura pienamente attrezzata per fornire assistenza ai pazienti affetti da COVID-19 e alle persone, in fase di dimissione ospedaliera, tenute a trascorrere un periodo in strutture controllate prima di rientrare nelle proprie abitazioni.

Slittano le rate dei mutui
Intesa Sanpaolo è pronta a sostenere i dipendenti della compagnia aerea Air Italy che sono clienti della Banca sospendendo le rate di mutui e prestiti personali per un periodo fino a 12 mesi, in analogia con quanto già deciso per i clienti sottoposti all’emergenza epidemica.

Le mascherine di Sanremo
L’Asl1 di Sanremo ha ricevuto 500 mascherine in tessuto realizzate dalla storica veleria Zaoli Sails destinate all’ospedale matuziano. La veleria ha donato i dispositivi prodotti con il materiale fornito direttamente da ASL1 e una cinquantina di protezioni a visiera. Altri 590 pezzi – un lotto di mascherine chirurgiche arrivate dalla Cina – sono stati donati dal ristorante cinese La Muraglia di Sanremo.

Donazioni sottozero
Bruno Piraccini e il gruppo Orogel che egli presiede attraverso la Fondazione onlus Fruttadoro Orogel hanno deciso di donare per l’emergenza 800mila euro destinati all’Ospedale Maurizio Bufalini di Cesena per l’acquisto di macchinari e attrezzature necessari a rendere maggiormente funzionale e operativo il reparto di terapia intensiva; la restante parte viene invece donata alla Caritas di Cesena per iniziative di aiuto e sostegno ai più bisognosi.

Berlusconi+Allianz+Sapio per il nuovo ospedale della Fiera
Silvio Berlusconi ha messo a disposizione della Regione Lombardia, tramite una donazione, la somma di 10 milioni di euro, necessaria per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva alla Fiera di Milano.
Giacomo Campora, amministratore delegato di Allianz (assicurazioni), e Maurizio Colombo, vicepresidente del gruppo Sapio (gas tecnici), hanno deciso di intervenire insieme a sostegno dell’ospedale fornendo gli impianti di distribuzione, l’ossigeno e i gas medicali per la terapia intensiva.

Caprotti, Caltagirone, Tronchetti Provera
Giuseppe Caprotti , figlio del fondatore dell’Esselunga, costituisce un fondo di 10 milioni a sostegno di iniziative terapeutiche in Lombardia contro il coronavirus e per un piano a favore delle categorie più deboli colpite dagli effetti dell’epidemia. L’iniziativa, la maggiore finora da parte di un privato cittadino, sarà realizzata in coordinamento con la Regione Lombardia e il Comune di Milano.
La famiglia Caltagirone , Francesco Gaetano Caltagirone e l’Immobiliare Caltagirone (Ical), società personale della famiglia, hanno deciso di donare 500mila euro al Policlinico Gemelli e 500mila euro all’Istituto Spallanzani di Roma.
La Fondazione Silvio Tronchetti Provera ha aderito con 100mila euro alla raccolta fondi promossa da Pirelli a favore dell’Ospedale Sacco di Milano.

Corpore sano in mens sana
Nella situazione di paura e stress molte persone soffrono sintomi d’ansia, se non di terrore. Per questo motivo l’Assomensana , associazione no profit di neuropsicologi, offre un servizio gratuito di sostegno psicologico. Tra i sintomi acuti dell’attacco di panico ci sono soffocamento, rossore sul viso e sul petto, vertigini, sensazione di instabilità e svenimento, debolezza, confusione mentale, paura di impazzire o di perdere il controllo oppure di morire. L’isolamento sociale imposto fa la sua parte nel determinare o acuire disturbi psicologici con risvolti fisici, tra cui palpitazioni, tremori, agitazione, scatti, sudorazione profusa e pianto. Anche fame d’aria, nausea, mal di stomaco o diarrea, vampate di calore o, al contrario, brividi, fanno parte del corredo dei sintomi provocati dalla paura dell’ignoto.

Servizio legale gratuito
Das , la compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, ha avviato una partnership con 4cLegal per sostenere con uno sportello legale gratuito gli enti e le imprese per affrontare i temi legati alla diffusione del coronavirus, in particolare per informazioni relative alla corretta applicazione dello smartworking, del telelavoro o in ambito privacy, o ancora per quesiti inerenti alla fruizione delle misure a sostegno delle imprese o per chiarimenti collegati al mancato rispetto delle condizioni contrattuali per annullamenti di eventi, forniture di beni e servizi.

Musica contagiosa contro il virus
L’atelier veneziano di restauro di pianoforti Zanta raccoglie sottoscrizioni per la Croce Rossa attraverso video di musicisti famosi. Ogni giorno alle ore 17 verranno condivisi su tutti gli account social di Zanta Pianoforti i video delle performance (rigorosamente registrate a casa di ognuno) di musicisti, pianisti e compositori, tra i quali Massimo Somenzi, Renata Benvegnù, Achille Gallo, Giulia Vazzoler, Roberta Di Mario, Gerardo Felisatti, Riccardo Roveda.

Le imprese in prima linea
Su stimolo del presidente Luca Dal Fabbro e dell’amministratore delegato Marco Alverà, la Snam anche attraverso la Fondazione Snam ha stanziato 20 milioni di euro in favore del sistema sanitario e del terzo settore.
Su spinta della famiglia Battistelli il gruppo Risparmio Casa (100 punti vendita nell’igiene della casa e della persona) ha donato 50mila euro all’Istituto Lazzaro Spallanzani.
Autostrade Lombarde, con Brebemi e Argentea, hanno donato 15mila euro alla Fondazione Comunità Brescia per gli Spedali Civili di Brescia e 15mila euro all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.
Su stimolo del presidente onorario Emmanuele Francesco Maria Emanuele, la Fondazione Roma ha deciso di donare 500mila euro all’Istituto Lazzaro Spallanzani per un centro ricerche sui virus. Il vicepresidente Luca Barilla e il gruppo Barilla hanno ha effettuato una donazione del valore complessivo di oltre 2 milioni di euro a favore dell’Ospedale Maggiore di Parma, della Protezione Civile e della Croce Rossa di Parma.

Recordati e Sghedoni grandi donatori privati
Andrea Recordati , amministratore del gruppo Recordati, e sua moglie Anya hanno deciso di sostenere con 700mila euro a titolo personale agli ospedali Fatebenefratelli Sacco, Niguarda, Ospedale Maggiore, San Raffaele e Santi Paolo e Carlo e all’ospedale San Matteo di Pavia.
A fronte della grave emergenza sanitaria che l’Italia sta attraversando, Kerakoll e la famiglia Sghedoni personalmente hanno deciso di contribuire devolvendo 100mila euro per l’acquisto di 10 monitor per la terapia semintensiva dell’Ospedale di Sassuolo e 10 Sistemi di ventilazione polmonare ad alto flusso per la terapia intensiva degli altri ospedali della provincia di Modena.

Da Lavazza 10 milioni
Il gruppo Lavazza stanzia 10 milioni di euro a progetti per sanità, scuola e fasce deboli del Piemonte. Di questi, 6 milioni saranno destinati alla Regione Piemonte per l’acquisto di attrezzature sanitarie, 3 milioni alla Fondazione La StampaSpecchio dei tempi per le terapie intensive e i pronto soccorso, ma anche per donare igienizzanti alle scuole torinesi e per donare alimenti agli anziani; 1 milione di euro sarà distribuito a enti e associazioni piemontesi a sostegno delle persone disagiate.
Il gruppo Caleffi (rubinetteria e idrosanitaria) ha donato 1 milione di euro all’Ospedale Santissima Trinità di Borgomanero (Novara) e all’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.

Scienziati per i cittadini
L’ Osservatorio Malattie Rare (OMaR), testata giornalistica diretta da Ilaria Ciancaleoni Bartoli, schiera 25 esperti per rispondere online alle domande dei cittadini. Tra gli scienziati a disposizione ci sono Roberto Burioni, Michele Conversano, Susanna Esposito, Pier Luigi Lopalco, Fabrizio Pregliasco, Dario Cocito, Alessio Gerussi, Pietro Invernizzi e Maurizio Scarpa.

Da Huawei anche tute e mascherine
Come la cinese Zomlion (50mila mascherine), anche Huawei offre aiuto a istituzioni, personale sanitario e cittadini con forniture mediche e soluzioni tecnologiche per le connessioni tra ospedali, unità di crisi, pazienti e famiglie. La società ha già donato mille tute protettive destinate ad alcuni ospedali di Milano e 200mila mascherine tipo FFP2 CE sono in arrivo dalla Cina. Huawei ha dato anche apparecchiature wi-fi per ospedali provvisori. Il CEO di Huawei Italia Thomas Miao: «Collaboriamo con operatori di telecomunicazioni e partner per sostenere gli sforzi del Paese».

Donazioni importanti
Reale Group stanzia 5 milioni di euro per contribuire alle necessità delle strutture sanitarie italiane con diversi interventi mirati, in funzione delle necessità che stanno emergendo giorno per giorno.
Banor SIM e il fondatore Massimiliano Cagliero hanno deciso di dare 100mila euro all’Ospedale Niguarda di Milano per aumentare il numero dei posti letto in terapia intensiva, acquistare dispositivi tecnici e arricchire il personale con nuovi medici e infermieri.
A2A ha deciso una donazione di 2 milioni di euro così ripartiti: 800mila euro al Fondo di Mutuo Soccorso del Comune di Milano; 800mila al Fondo per le famiglie istituito dal Comune di Brescia SOStieni Brescia; 400mila euro tramite il Cesvi all’Ospedale Papa Giovanni XXIII.
The Coca-Cola Foundation ha donato 1,3 milioni di euro alla Croce Rossa Italiana e ha inviato prodotti Coca-Cola a oltre 10mila operatori sanitari.

Dalla Cri Lombardia 40 nuovi respiratori
Antonio Arosio, presidente del comitato Lombardia della Croce Rossa Italiana , ha voluto donare 40 respiratori e diverse attrezzature per la terapia ospedaliera all’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

In soccorso ai poli della ricerca medica
La Fondazione Tim e il presidente Salvatore Rossi destineranno 250mila euro a ciascuno di questi ospedali: San Raffaele di Milano, Consorzio per la Ricerca Sanitaria Coris della Regione Veneto, Spallanzani di Roma, l’Istituto dei Tumori Pascale di Napoli.
Bayerr Italia e l’amministratirce delegata Monica Poggio sostengono gli ospedali lombardi con una donazione di un milione di euro per acquistare macchinari di terapia intensiva e subintensiva.

Un aiuto tipografico agli ospedali di Formia e Latina
La tipografia online 4Graph di Spigno Saturnia (Latina) su sollecitazione del fondatore Biagio Di Mambro offre 10mila euro e ha lanciato un crowdfunding per sostenere l’attività degli ospedali di Formia e Latina.

Una web serie per chi è costretto a casa
automobile.it, sito di annunci di auto usate del gruppo eBay, sollecitata dalla direttrice commerciale Francesca Di Nora offre una donazione di 100mila euro al Policlinico di Milano. Inoltre insieme all’influencer Fjona Cakalli ha prodotto una web serie di beneficienza per chi è costretto a rimanere a casa.

Dipendenti assicurati
Il gruppo metallurgico Kme ha stipulato un’assicurazione per i 1.100 dipendenti in Italia finalizzata a coprire i rischi da Coronavirus. La copertura assicurativa consiste in un’indennità in caso di ricovero causato da infezione, un’indennità da convalescenza e un pacchetto di assistenza post ricovero per gestire al meglio il recupero della salute e la gestione familiare.

Diecimila mascherine per Genova
Il gruppo Giglio , prima società di e-commerce guidata da Alessandro Giglio e quotata sul mercato MTA-STAR di Borsa Italiana, donerà alla città di Genova 10mila mascherine con valvola all’interno dell’ordine da 1 milione di pezzi fatto a Giglio dalla Regione Liguria grazie alla presenza commerciale dell’azienda in Cina.

Un reparto per chi guarisce
L’ Istituto Palazzolo-Don Gnocchi di Milano ha aperto un nuovo reparto, guidato da Federica Tartaroni, destinato ai pazienti ritenuti clinicamente guariti dall’infezione da Coronavirus e dimessi dagli ospedali lombardi. Il reparto ha 36 posti letto destinati a chi ha bisogno di un supporto clinico ed assistenziale prima di tornare alla vita di tutti i giorni; le assegnazioni sono coordinate dal Pio Albergo Trivulzio.

Call for Italy
Entopan Innovation assieme a partner come Fondazione Symbola, Sefea Impact SGR, Vertis SGR, BackToWork24, Fondazione Social Venture GDA, Next Nuova Economia per Tutti e altri lanciano un programma di innovazione e investimenti per aiutare le imprese a superare l’emergenza. L’idea è salvaguardare e sostenere le esperienze imprenditoriali di eccellenza che vivono situazioni di fragilità competitiva contingente attraverso più linee di intervento (dall’ambito finanziario a quello tecnologico, dalla formazione all’internazionalizzazione).

Il Cai ad Amatrice
Il Club alpino italiano, attraverso il gruppo regionale del Lazio e il suo presidente Amedeo Parente, ha offerto al sindaco di Amatrice, Antonio Fontanella, di poter ospitare all’interno della Casa della Montagna il centro operativo comunale per affrontare eventuali emergenze connesse all’epidemia.

Assistenza ai consumatori
Dai rimborsi dei viaggi alle rate del mutuo: Altroconsumo mette a disposizione di tutti un servizio di consulenza per districarsi nei dubbi sorti nel periodo dell’emergenza. Inoltre l’organizzazione ha deciso di donare 100mila euro all’ospedale Niguarda di Milano e lancia la campagna di crowdfunding “Loro ci curano, noi proteggiamoli”.

Cuochi in corsia
Un giovane, Riccardo Tiritiello, Milano, 19 anni, studia per diventare uno chef. Ha convinto suo padre e suo nonno, proprietari di una gastronomia, a cucinare per i medici dell’Ospedale Sacco impegnati nella battaglia della salute. Riccardo ha creato la mail chefincorsia@gmail.com per cercare ristoratori, gastronomie e pasticcerie che vogliano aiutare «i tanti medici che con turni incredibili donano sé stessi per i tanti pazienti». Hanno aderito fra gli altri Pasticceria Angela di Milano e Eataly.

Aiuti anche da Spagna e Danimarca
Il gruppo spagnolo Neolith , con stabilimento ad Almazora, dona 300mila euro a tre ospedali della provincia di Castellón: l’Ospedale Generale Universitario, l’Ospedale Provinciale e l’Ospedale Universitario di La Plana appartenenti al territorio provinciale. Con #Together4ourBest tre aziende danesi operanti in Italia (Lundbeck Italia, Grundfos Pompe e ALK-Abellò Italia) con la spinta di Tiziana Mele della Lundbeck lanciano una maratona ‘virtuale’ e solidale di tre giorni, attiva da oggi a venerdì, per raccogliere fondi da destinare alla protezione civile.

Mascherine nucleari
L’Istituto di Fisica del Plasma dell’ Accademia Cinese delle Scienze (ASIPP) ha offerto in dono 17.500 mascherine protettive ai ricercatori del Centro Enea di Frascati con i quali sono in corso diversi progetti per l’energia da fusione nucleare.
Manuel Faleschini e la Waycap di Mirano (Venezia), società specializzata in sviluppo e produzione B2B di accessori moda, ha avviato la produzione di mascherine protettive, 50mila delle quali saranno donate alle Regioni e alla Protezione Civile.

Il crowfunding per respirare
Splitty Pay, attraverso Splitted, ha lanciato una campagna di raccolta fondi in collaborazione con la Fondazione Don Gnocchi e il direttore dell’unità di crisi Paolo Banfi per l’acquisto di nuovi ventilatori per il potenziamento del reparto di terapia intensiva. Starteed, Oval e Walliance hanno lanciato #ioRestoaCasa, una campagna di crowdfunding per raccogliere fondi a sostegno della Protezione Civile.

Aiuti agli ospedali
Opstart ha lanciato la raccolta fondi Fintech4life a sostegno degli ospedali ridotti allo stremo dall’emergenza. Tra i partner anche Ener2Crowd, Turbo Crowd e Gimme5.
Satispay invita la sua community a sostenere la Protezione Civile attraverso il servizio donazioni. Tramite l’associazione 1 Caffè Onlus, la cifra raccolta andrà interamente in favore di quei presidi medici ospedalieri finalizzati al contenimento del contagio.
Revolut sostiene gli ospedali Humanitas.
Hype offre ai propri clienti la possibilità di effettuare una donazione direttamente dalla sua app per aiutare l’ospedale Fatebenefratelli Sacco Milano a cui la Fintech ha già donato 25mila euro.

Messaggistica gratis per i soccorritori
DeRev mette a disposizione gratis il suo team e la sua esperienza in comunicazione strategica e crisis management per affiancare istituzioni nazionali e regionali, Comuni, strutture sanitarie.
Catapush offre gratuitamente e per tutta la durata dell’emergenza per Covid-19 l’applicazione di messaggistica istantanea Catapush Messenger ad amministrazioni locali, provinciali e regionali, Protezione Civile, ospedali, Croce Rossa, altri enti pubblici.
GrowishPay permette agli ecommerce italiani di donare una quota delle proprie vendite ad enti o onlus.

A scuola di solidarietà
Codemotion in collaborazione con Amazon ha deciso di organizzare tre nuovi webinar gratuiti principalmente riservati agli insegnanti di tutti gli istituti scolastici italiani. Scratch, ragazze e tecnologia e Intelligenza Artificiale sono i nuovi macro temi che verranno trattati durante i tre nuovi appuntamenti, in calendario ogni giovedì a partire dal 19 marzo.

Il caffè della salute
La torrefazione Hausbrandt ha donato 20 macchine per il caffè Guzzini Hausbrandt e oltre 20mila capsule di caffè per il personale medico e paramedico dei reparti maggiormente coinvolti degli Ospedali di Treviso, Conegliano, Montebelluna e alla Protezione Civile di Conegliano.
Ada Vending, gruppo Illiria, Miami Ristoro sono le tre aziende socie del consorzio Coven che in questi giorni si sono unite ad altre tre società del vending, loro fornitrici, Trivending, Torrefazione Varanini e Nisi, in un’iniziativa di solidarietà a favore della Regione Lombardia per sostenere l’emergenza Covid-19.

Dalla Fondazione Rava l’ecografia GE
La Fondazione Francesca Rava ha consegnato al Policlinico di Milano un ecografo per la terapia intensiva donato da General Electric Healthcare. L’apparecchiatura è stata consegnata all’ospedale da Emma Bajardi (Fondazione Rava) e Cristina Gabardi (General Electric). La Fondazione Rava consegnerà nei prossimi giorni al Policlinico ventilatori e flussometri e sta raccogliendo fondi per l’acquisto di videolaringometri per intubare, letti di terapia intensiva, sistemi di monitoraggio dei parametri vitali, apparecchi digitali per radiografie al posto letto. La Fondazione Francesca Rava sosterrà anche l’ospedale Sacco grazie alla raccolta promossa dall’Inter.

Cibo per la salute
L’Elior di Casalecchio di Reno, tra i leader della ristorazione collettiva, dona circa 5mila piatti pronti confezionati in atmosfera protetta a famiglie e over 65 del Bolognese.
Burger King Restaurants Italia insieme con gli operatori e i volontari di Croce Rossa Italiana, Caritas, Csv e altre realtà di volontariato hanno distribuito oltre 8 tonnellate fra verdura e altri generi di materie prime e alimenti per comunità, famiglie e anziani bisognosi o in difficoltà.
Il consiglio d’amministrazione del Consorzio Tutela Grana Padano presieduto da Nicola Cesare Baldrighi ha deciso di dare un milione di euro di cui 500mila euro alla Lombardia, 250mila al Veneto, 150mila a Piacenza, 50mila al Trentino e 50mila euro al Piemonte, aree della zona di produzione, per l’acquisto di strumentazione sanitaria quale respiratori, tamponi, mascherine.

Un aiuto ai professionisti in emergenza
L’MpO, società di aggregazione tra professionisti, ha creato una task-force gratuita di aiuto per commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati, dentisti e altri professionisti che si trovano in difficoltà – perché rimasti senza collaboratori, perché contagiati o a causa della contrazione del lavoro – cercano forme di aggregazione.

Le bici per medici e infermieri
Movi By Mobike e l’amministratore delegato Alessandro Felici donano i pass gratuiti a 150 medici, infermieri e personale operativo del Policlinico di Milano per l’utilizzo illimitato delle biciclette in sharing su tutti i percorsi, compresi quelli fra i padiglioni lontani dell’ospedale tra le sedi di via Francesco Sforza, via della Commenda e via Pace. Verranno aggiunte bici negli stalli di sosta della zona ospedaliera.

Il gel disinfettante di Parma e di Camerino
Il gruppo parmigiano Davines ha donato 50mila flaconi di gel igienizzante mani – grazie alla collaborazione con Forum Solidarietà di Parma – a case di riposo, Croce Rossa, Croce Gialla, Intercral, comunità Betania, assistenza pubblica e comunità di accoglienza. Altre 60mila confezioni ora in produzione verranno donate entro i prossimi dieci giorni, per un totale di oltre 100mila flaconi di igienizzante.
L’Unicam e la sua spin off Recusol insieme con il rettore Claudio Pettinari e la professoressa Piera Di Martino, hanno donato ai reparti covid dell’Ospedale di Camerino, le prime 70 confezioni (tutte quelle disponibili) di creme speciali per le mani e il viso.

Alloggi per medici e infermieri
Alloggi d’emergenza per medici e infermieri. Lo fa per esempio The Best Rent, società italiana degli affitti, offre a medici e infermieri delle squadre d’emergenza (serve la certificazione dell’ospedale; telefono 0236683400) appartamenti gratis a Milano.
Alter-Area Domus pulirà gratis gli appartamenti.
Altido, CleanBnB, Halldis, Italianway, Sweetguest e Wonderful Italy, aziende italiane di gestione di affitti a breve, mettono a disposizione di medici e infermieri direttamente coinvolti nell’attività ospedaliera di cura del Coronavirus gli appartamenti che gestiscono a Milano, Padova, Venezia, Bologna, Torino, Genova, Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Siracusa, Catania e Bari, oltre ad altre città principali su tutto il territorio italiano. (scrivere a stateacasanostra@gmail.com).

I convalescenti negli agriturismi
Gli agriturismi di Campagna Amica mettono a disposizione per accogliere le persone guarite dal Coronavirus e dimesse dagli ospedali, ma che necessitano ancora di alcuni giorni in isolamento a scopo precauzionale. Lo annuncia la Coldiretti nel sottolineare che in Lombardia sono quasi 200 i posti disponibili in una decina di agriturismi tra le province di Bergamo, Brescia, Milano, Mantova, Pavia e Sondrio.

Norme tecniche per mascherine e altri dispositivi
UNI Ente Italiano di Normazione mette a disposizione gratuitamente le norme tecniche che definiscono i requisiti di sicurezza, di qualità e i metodi di prova dei prodotti indispensabili per la prevenzione del contagio, come maschere filtranti, guanti e occhiali protettivi, indumenti e teli chirurgici e altri dispositivi di protezione le cui caratteristiche tecniche ora sono liberamente accessibili.

Il negozio virtuale
Banca Sella offre gratis per tre mesi ai negozianti Vidra, un servizio gratuito di e-commerce per sostenere i piccoli negozi che hanno dovuto chiudere per l’emergenza. La startup permette ai piccoli esercizi commerciali che non hanno mai svolto attività on line di creare rapidamente un negozio virtuale e di gestire pagamenti e spedizioni.

Vino per la Croce Rossa
La casa vinicola Tenimenti Rossi Cairo devolverà il 40% dell’importo di ciascun ordine effettuato sul sito www.tenimentirossicairo.it alla Croce Rossa di Novi Ligure.

Libri contro il contagio
L’editore Francesco Giubilei e la casa editrice Historica Giubilei Regnani hanno deciso di donare cento libri a cinque ospedali impegnati in prima linea nella lotta contro il Coronavirus: il Sacco di Milano, lo Spallanzani di Roma, l’Ospedale Dell’Angelo di Venezia, l’Ospedale Santi Antonio e Margherita di Tortona e il Bufalini di Cesena.

Asilo a distanza per i figli dei dipendenti
La Fondazione Biogen ha deciso di donare 10 milioni di dollari per affrontare l’emergenza sanitaria. In Italia i fondi saranno destinati alla Croce Rossa per test diagnostici, formazione del personale, fornitura di beni essenziali, soccorso sanitario, supporto logistico, il controllo della temperatura dei viaggiatori nelle stazioni, porti e aeroporti. Inoltre con Dynamo Academy la Biogen Italia sta realizzando laboratori di attività per i figli dei dipendenti per consentire un lavoro agevole da remoto ai genitori e offendo un’occupazione ai più piccoli a casa da scuola.

In soccorso agli ospedali
L’Investindustrial e le participate hanno donato e stanno donando 6,5 milioni di euro a diversi ospedali in Europa. In Italia, le donazioni vanno a Fatebenefratelli Sacco, San Raffele e Humanitas di Milano, Spallanzani e Policlinico Gemelli di Roma, Sant’Anna di Como, la Poliambulanza di Brescia, la Comunità Bresciana, il San Gerardo di Monza, l’ospedale di Vicenza e le strutture ospedaliere di Seriate e Alzano Lombardo.

Un fondo e un’assicurazione per i fattorini ciclisti
Il direttore generale di Deliveroo , Matteo Sarzana, ha deciso di creare un fondo di sostegno e una copertura assicurativa gratuita per i suoi fattorini che in bicicletta consegnano alle famiglie bloccate a casa alimenti, pdodotti e la spesa del supermercato. È prevista un’indennità in caso di ospedalizzazione, post terapia intensiva e quarantena, per i fattorini che dovessero risultare positivi a Covid-19.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su