Storie

SALVA

Solarraum

La fusione tra uno studio d'architettura ed uno di ingegneri energetici ha dato luce a Solarraum. Integrando due discipline complementari come il restauro e l’efficientamento energetico, i risultati ottenuti in questi primi 15 anni d'attività dimostrano l'efficacia di quest'approccio "ibrido".

17 Nov 2020 - Redazione

Solarraum nasce nel 2005 dalla fusione tra uno studio di architettura e uno studio specializzato nell’efficientamento energetico, per ottimizzare le prestazioni energetiche degli edifici senza comprometterne il design e l’estetica. La conferma che l’intuizione di Solarraum fosse giusta arriva con il primo intervento presso la parrocchia di Castelrotto (BZ), in un edificio del 1946. A seguito di un restauro che ha riguardato il tetto in legno, l’isolamento termico delle facciate, i serramenti e l’installazione di un impianto di ventilazione, l’edifico riesce a ridurre i consumi dell’80% e si aggiudica la certificazione CasaClima A, solitamente prevista per edifici di nuova costruzione. 

Altro intervento di assoluta rilevanza è quello effettuato nel 2013 presso Villa Castelli, residenza privata sul Lago di Como edificata nel 1840 ed esposta ai venti del lago e all’umidità di risalita. Dopo un’analisi storica e diagnostica, Solarraum ha proceduto al restauro delle facciate, all’isolamento termico interno con perlite e al rifacimento dei serramenti con repliche degli originali. Sul tetto in lamiera sono stati installati pannelli fotovoltaici a film sottile, in perfetta conformità cromatica con i materiali originali e sono state infine installate pompe geotermiche che sfruttano l’energia del sottosuolo. Oggi la villa si alimenta esclusivamente con energia rinnovabile e i consumi in bolletta sono passati da 18.000 a 1.800 euro l’anno. Tra i numerosi premi vinti, Villa Castelli ha ricevuto il CasaClima Award 2016. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020