Storie

SALVA

Sapienza Università di Roma | Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura (DSDRA)

Il DSDRA mira ad arricchire con basi solide i propri laureandi. Offrendo conoscenze complete su tutti gli aspetti professionalizzanti al ruolo d'architetto, gli studenti hanno quindi la possibilità di lavorare su cantieri d'importanza internazionale.

17 Nov 2020 Redazione

Il Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura nasce nel 2010 con l’idea di valorizzare lo studio integrato dell’architettura proprio della cosiddetta ‘Scuola romana’. Integrazione che caratterizza non solo l’approccio al patrimonio storico, ma anche la formazione di un architetto capace di progettare, aiutato da una conoscenza solida dell’Architettura in tutti i suoi aspetti. Il DSDRA ha oggi raggiunto una massa critica di esperienze, competenze e attrezzature che lo rende un polo di eccellenza assoluto nel settore del Cultural Heritage e, in particolare, del patrimonio costruito. Una struttura in grado di affrontare ogni fase di intervento sull’edificato storico e monumentale: dalla sua conoscenza alla sua interpretazione critica, dal progetto di restauro alla prevenzione, dalla valorizzazione fino alla comunicazione. 

Numerosi i progetti in Italia e all’estero i cui esiti, subito trasferiti alla didattica, stanno producendo ottimi livelli di placement tra i neolaureati e il successo del corso Architecture-Restoration. Ad esempio, il Giardino di Ninfa, in cui l’antico abitato ha ripreso virtualmente vita a partire dai ruderi della preesistente città medievale. Oppure quello in corso sulla Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, per la prima volta rilevata e documentata in forma scientifica. Entrambi i progetti sono stati pretesto perché gli studenti potessero applicare metodologie e tecnologie d’avanguardia (scanner 3D, droni e camere a infrarossi) ma anche cimentarsi con i tradizionali disegni d’architettura. Non meno rilevanti altri progetti su monumenti noti in tutto il mondo come il Colosseo, San Pietro in Vaticano, Santa Sofia a Istanbul, i teatri di Petra, Jerash, Mérida e Siracusa. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020