Storie

SALVA

Politecnico di Torino | Dipartimento di Architettura e Design (DAD)

Il Politecnico di Torino rappresenta uno dei fiori all'occhiello non solo dell'istruzione, ma anche dello sviluppo di progetti legati al recupero e restauro. I diversi dipartimenti che lo compongono sono uno dei vantaggi competitivi che può offrire, potendo contare su una multidisciplinareità di ciascun team che opera.

17 Nov 2020 - Redazione

Uno degli elementi chiave per lo sviluppo di tecnologie e innovazioni è la multidisciplinarità, soprattutto quando si parla di restauro e di conservazione del patrimonio architettonico storico: lo sa bene il Politecnico di Torino, che con il suo Dipartimento di Architettura e Design (DAD) Politecnico di Torino impegna docenti e ricercatori in 10 differenti settori scientifico-disciplinari. Le competenze del DAD spaziano dalla progettazione architettonica al disegno industriale, dal processo progettuale finalizzato alla costruzione all’indagine storica, dal rilevamento dei beni architettonici alla diagnostica, dal restauro alla valutazione e valorizzazione economica. 

Tali competenze sono rivolte sia ad un’azione di sostegno e affiancamento delle realtà locali per il territorio di riferimento, sia ad una internazionalizzazione dell’attività di ricerca che conta oggi relazioni consolidate in particolare con la Cina, il Sud America e molti Paesi del bacino del Mediterraneo. Questo favorisce, inoltre, la partnership con imprese che operano nel campo del restauro, con le quali sono possibili attività di ricerca applicata, che possono coinvolgere ambiti quali materiali e tecniche costruttive storiche, consolidamento e riabilitazione strutturale, compatibilità e sostenibilità degli interventi di rifunzionalizzazione. La qualità degli studi dei ricercatori del DAD è testimoniata da diversi riconoscimenti e premi: fra questi, nel 2019 la medaglia d’oro Premio Italiano Architettura Sostenibile Fassa Bortolo. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020