Rassegna

SALVA

«Piccoli comuni in difficoltà, serve più dialogo»

Il Resto del Carlino - Ed. Macerata

24 Lug 2020 - Stampa

CONTINUA A LEGGERE

«Piccoli comuni in difficoltà, serve più dialogo» | Il Resto del Carlino - Ed. Macerata

2020.07.24.IlRestodelCarlino.Piccoli_comuni_difficoltà.pdf - 153.70 Kb

Tanti ospiti al seminario Symbola, il sindaco di Belforte: puntiamo sulla sostenibilità ambientale.

La provincia maceratese, come area colpita dal sisma, è un banco di prova di tutti i temi e le soluzioni che la crisi climatica prima e la pandemia poi richiedono per rigenerare l’Italia e rilanciarla. Un territorio composto da tanti piccoli borghi che possono e devono, in questa fase tornare ad avere un ruolo di centralità a partire dalle interdipendenze fra pubblico e private, le connessioni tra comuni, con investimenti sulle infrastrutture digitali,
immateriali e economiche, riconoscendo il ruolo dell’agricoltura. Il Covid ha messo in luce la necessità di scommettere non solo sulle città ma anche sulle aree interne. Fra i tanti ospiti della giornata di ieri del seminario della Fondazione Symbola, anche il sindaco di Belforte, Alessio Vita, ha portato la propria esperienza. «I piccoli comuni sono sempre alla ricerca di soluzioni per sopravvivere tra le mille difficoltà. Abbiamo il rischio di veder vanificato – ha detto Vita – i nostri sforzi a causa di comuni più attrattivi, come quelli della costa. Per sopravvivere credo che dobbiamo puntare sulla sostenibilità economica, sociale, ambientale. Proprio la possibilità di vivere più all’aperto, a contatto con la natura, è uno dei nostri maggiori punti di forza. Vero che politicamente contiamo poco e per questo è necessario che i piccoli comuni collaborino e dialoghino e purtroppo si è ancora restii, fra colleghi sindaci, a individuare delle progettualità comuni».

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su