Storie

SALVA

Fondazione Parco Archeologico di Classe RavennAntica

La Fondazione Parco Archeologico di Classe RavennAntica nasce per valorizzare lo straordinario patrimonio archeologico, architettonico e storico-artistico nei dintorni di Ravenna. A quasi 20 anni dalla sua fondazione, la Fondazione ha esportato anche all'estero il proprio know-how, abbracciando al tempo stesso anche il mondo della formazione.

17 Nov 2020 Redazione

Nota come “RavennAntica”, la Fondazione Parco Archeologico di Classe nasce nel 2001 con lo scopo di valorizzare e conservare il patrimonio archeologico e storico dell’antica città di Classe, della Domus dei Tappeti di Pietra di Ravenna e di altri beni del territorio, in stretta collaborazione con il Comune di Ravenna, gli Enti di tutela e il Polo Museale dell’Emilia Romagna. Negli anni ha organizzato anche numerose mostre temporanee, convegni di studio e, di recente, ha inaugurato il Museo della città e del territorio Classis- Ravenna. Parte integrante della Fondazione è il laboratorio di restauro specializzato nella conservazione dei mosaici. 

Tra i lavori eseguiti in Italia si segnala il restauro di mosaici pavimentali di Via d’Azeglio a Ravenna, della Basilica di San Severo a Classe e della Basilica di San Martino a Cervia. All’estero si evidenzia il progetto in Siria, finanziato dal Ministero degli Affari Esteri, d’insegnamento e restauro di mosaici siriani, attualmente esposti presso la Cittadella di Damasco, e il progetto in Francia, in associazione con lo studio JLCG arquitectos di Lisbona, di recupero e valorizzazione della villa gallo romana di Séviac e dei suoi mosaici. 

Infine, dall’anno accademico 2016/17, il laboratorio di restauro è parte integrante delle attività didattiche della laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Università di Bologna campus di Ravenna. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020