Storie

SALVA

Opificio delle Pietre Dure

Tra le più antiche scuole di restauro d'Italia, la storia dell'Opificio delle Pietre Dure è irreversibilmente legata a quella della sua città: Firenze. Nata nella culla del Rinascimento l'Opificio è tutt'oggi una delle eccellenze internazionali nel mondo del restauro.

17 Nov 2020

Redazione

Eccellenza italiana riconosciuta in tutto il mondo, l’Opificio delle Pietre Dure è un istituto del MiBACT specializzato nel restauro del patrimonio artistico, la cui storia affonda le radici nella Firenze del ‘500. L’OPD venne fondato nel 1588 da Ferdinando I de’ Medici, come manifattura altamente specializzata nella lavorazione delle pietre dure, operante negli Uffizi. Con la fine del Granducato di Toscana, l’OPD allargò la sua attività al settore del restauro. Nel 1966, in seguito all’alluvione di Firenze, che richiamò restauratori da tutto il mondo, l’Istituto si affermò definitivamente come uno dei centri di eccellenza a livello mondiale nel restauro. 

Presso le tre sedi fiorentine, lavorano restauratori, storici dell’arte, chimici e fisici specializzati in ogni ambito della diagnostica e del restauro (dai materiali lignei a quelli lapidei, passando per i metalli, i mosaici, gli affreschi e i manufatti tessili). Negli anni l’Istituto ha collaborato con musei e istituzioni di numerosi paesi, tra cui Spagna, Israele, USA, Giappone, Siria e ha contribuito alla formazione di restauratori provenienti da ogni parte del mondo. Presso l’OPD, infatti, è presente la Scuola di Alta Formazione, che rilascia un diploma equiparato alla laurea in Conservazione e Restauro. Tra i restauri effettuati dall’istituto figurano opere di Leonardo, Vasari, Cimabue, Raffaello e Michelangelo. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020