Rassegna

SALVA

Morta Assunta Brachetta, storica ambientalista

Il Resto del Carlino

08 Nov 2022

Redazione

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF

Morta Assunta Brachetta, storica ambientalista | Il Resto del Carlino

GFM33K-1.pdf - 386.37 Kb

Uccisa da una malattia contro cui ha combattuto fino alla fine, è morta ieri Assunta Maria Brachetta, conosciutissima in provincia e non solo per le sue battaglie in campo ambientale: era stata tra i fondatori di Legambiente. Nata a Treia, dove viveva, aveva compiuto il 2 novembre 72 anni. Numerosi gli incarichi ricoperti in regione e a Roma. Dal 1995 al 2000 era stata consigliere regionale, eletta nel listino con il Pds. Era stata anche consigliere comunale a Treia da11980 al 1985 e da11985 al 1987 e membro dell’Associazione dei Comuni di Macerata. Ha fatto parte del cda del Consmari da11994 al 1995, in rappresentanza del Comune di Macerata. Nel 1980 era stata tra i fondatori di Legambiente, diventando prima segretario regionale e poi presidente fino al 1995; nel direttivo dell’associazione è rimasta fino alla fine. Negli anni ’80 aveva fatto parte del comitato promotore nazionale del Parco dei Sibillini e del consiglio della Riserva naturale dell’Abbadia di Fiastra. Da marzo 2002 era stata nominata nella magistratura dell’Accademia Georgica di Treia. «Ho tantissimi ricordi con Assunta commenta l’avvocato Gianfranco Borgani, al suo fianco per anni con Legambiente -. Era una persona di carattere, combattente sui principi, ma mai sopra le righe, era misurata, rispettosa. Brava, competente. Facemmo molte battaglie sul Cosmari, ma a un certo punto iniziammo a ragionare sulla possibilità di aiutare un consorzio di 56 Comuni, per trovare le politiche opportune. Quando ci fu lo scandalo dei rifiuti ospedalieri marchigiani trovati in Calabria lei fu un supporto validissimo alla commissione d’inchiesta, dove ero stato nominato anche io; ci furono arresti importanti e l’avvio della Tangentopoli regionale. Per un lungo periodo ha lavorato a Roma con Realacci, al Senato e a Legambiente, associazione creata da lei, con me e il suo compagno Fabio Renzi, oggi alla guida della Fondazione Symbola. Purtroppo sapevo della malattia, e sapevo che c’erano state delle complicanze». «È al fianco dei cittadini, dei comitati in tante battaglie per il clima, per l’ambiente l’ha ricordata l’architetto Luca Maria Cristini -. La cittadinanza di San Severino, di Treia e di Pollenza, le Marche la ricordano per il contributo alla battaglia contro la centrale turbogas a Rocchetta. Da quella battaglia è derivata l’approvazione del Piano energetico ambientale regionale». Il sindaco di Treia Franco Capponi l’ha ricordata così: «La scomparsa di “Assuntina”, come eravamo solita chiamarla, ci addolora profondamente. Impossibile dimenticare il suo grande impegno verso la nostra comunità».

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

01 Feb 2023

Ruggero Bontempi | Giornale di Brescia

31 Gen 2023

Elena Comelli | Corriere della Sera Buone Notizie

30 Gen 2023

Paolo Foschini | Corriere della Sera Buone Notizie