Opinioni

SALVA

Lo sport dà la scossa al Paese

Riassunto dei mesi estivi: un re delle scarpe da calcio come Del Piero presenta i suoi infradito, la bicicletta è un futuro possibile, la sicurezza nel Motomondiale è una questione tutta vicentina.

08 Set 2018 Redazione

Impossibile non accorgersi, negli ultimi mesi, del boom della bicicletta, in tutte le sue declinazioni, primariamente quelle elettriche. Gare dappertutto, persino festival ovunque, aumento di praticanti. E tanti prodotto sul mercato: dalle pieghevoli dei commuters, o pendolari che dir si voglia, alle ruote larghe delle Mtb con cui si corre sulle stesse piste che, d’inverno, sono riservate agli sciatori.

Secondo segnale, per riassumere l’estate che sta finendo. Alessandro Del Piero, un passato da gran calciatore e un presente da imprenditore che non sbaglia un colpo, ha ormai una decina di negozi monomarca della sua linea AirDPStyle in tutta Italia, compreso qualche corner piazzato strategicamente in alberghi legato a campi da golf, negli ultimi mesi ci ha fatto vedere cosa significa applicare il gioco di squadra. Attento e curioso a quello che succede nel mercato, magari si è fatto ispirare dal Compasso d’Oro vinto dalla Vibram con le sue calzature avvolgenti, di sicuro con Vibram ha realizzato delle ciabatte infradito top che valgono e superano le onnipresenti Havaianas.

Poi, una foto a Misano, alla vigilia del Gran Premio di San Marino. Marc Marquez porge la mano a Valentino Rossi, il quale non si degna di stringerla. Non giudichiamo il gesto, né dell’uno né dell’altro, ma prendiamo lo spunto per raccontare una storia non a tutti conosciuta: la sicurezza nel Motomondiale è made in Vicenza, nei pochi km che separano Dainese da Alpinestars. Valentino Rossi è Dainese, la prima azienda che ha investito nella sicurezza dei piloti, al punto che adesso la sua tecnologia D-Air è utilizzata anche nello sci, sarà declinata anche per proteggere dalle cadute gli anziani e, magari, sarà utilizzata pure dai ciclisti. Marc Marquez è Alpinestars, ovvero, ad esempio, saponette più larghe, quelle conchiglie che proteggono le ginocchia dei piloti nelle curve.

Ma il riassunto dell’estate sono altre due momenti: il Salone nautico di Genova che apre tra qualche giorno, che chiama non solo a una frequentazione del settore ma anche e soprattutto a un omaggio non di maniera alla città così tanto ferita dal crollo del ponte Morandi; la presentazione della Vespa elettrica, che fotografa il boom della mobilità silenziosa e, magari, un periodo di rinnovati successi per l’azienda toscana con un prodotto che è nell’immaginario collettivo tanto quanto tutti gli altri argomenti citati in questa rubrica.
Ben tornati a tutti. Ricomincia il nostro Giro d’Italia. Tappa a Marostica in questo fine settimana. La partita con gli scacchi viventi è uno spettacolo anche turistico dal 1923. Quest’anno, tra innovazione e tradizione, si è aggiunto un torneo di scacchi trasportato su una piattaforma online da una startup del posto, Crispy Bacon, con un gran maestro, Roberto Mogranzini. Premium Chess Mobile riconosce e smaschera le giocate suggerite dalla rete, riduce i tempi di gioco, aggiorna il fascino degli scacchi che adesso invece che arroccarsi possono dare scacco matto ai videogame.

 

Luca Corsolini – Symbola

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Persone

user Luca corsolini

Giornalista sportivo

Rubriche

A cura di: Luca CORSOLINI

Continua a leggere

15 Ago 2021

Coesione è competizione. Nuove geografie della produzione del valore in Italia

Opinioni

Affrontare con coraggio la crisi climatica permette anche di avere una società e una economia a misura d’uomo. E l’Italia può giocare la partita del #RecoveryFund da protagonista.

21 Set 2020

Opinioni

Nella tredicesima puntata de “L’Italia che verrà” il presidente Ermete Realacci dialoga con Giorgio Vittadini, Fondatore e  Presidente Fondazione per la sussidiarietà, su “Manifesto di Assisi. Sussidiarietà e sostenibilità”.

05 Ago 2020

Opinioni

Nella dodicesima puntata de “L’Italia che verrà” il presidente Ermete Realacci dialoga con Vincenzo Manes, Presidente e fondatore di Dynamo Camp e Presidente di Intek Group, sul ruolo delle imprese per la coesione sociale e il futuro dell’Italia, a partire dal Manifesto di Assisi.

27 Lug 2020