Rassegna

SALVA

La robotica italiana cresce (ma fa paura agli operai)

Antonello Di Mario | Formiche

06 Feb 2020 - Stampa

Cosa emerge dai dati del terzo Rapporto del Censis sul welfare aziendale e dal rapporto presentato ieri da Enel e Fondazione Symbola. Sono oltre 7 milioni i lavoratori italiani che hanno paura di perdere il proprio posto di lavoro a causa dell’arrivo di nuove tecnologie. Eppure le imprese italiane crescono sempre di più nel settore della robotica fino ad imporsi come eccellenze anche nel settore spaziale

La classe operaia teme anche i robot. Eppure le imprese italiane crescono sempre di più nel settore della robotica fino ad imporsi come eccellenze anche nel settore spaziale. Due realtà in controtendenza che determinano un vero e proprio ossimoro in ambito industriale.

La percezione di paura percepita dai lavoratori l’ha identificata il Censis, nel terzo Rapporto sul welfare aziendale, presentato ieri e realizzato in collaborazione con Eudaimon grazie al contributo di Credem, Edison, Michelin e Snam. Ne hanno discusso al riguardo, presso la sala Zuccari del Senato della Repubblica, da Francesco Maietta, responsabile dell’Area Politiche sociali del Censis; Alberto Perfumo, amministratore delegato di Eudaimon, Carmelo Barbagallo, segretario Generale della Uil, Claudio Durigon, membro della XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Andrea Cuccello, segretario Confederale della Cisl, Ivana Galli, Segretaria Confederale della Cgil, Marco Leonardi, professore di Economia Politica dell’Università degli Studi di Milano, Giovanni Morleo, consulente di Confindustria; Massimiliano Valerii, Direttore Generale del Censis.

Continua a leggere l’articolo qui

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Organizzazioni

Continua a leggere

15 Set 2020

Letizia Palmisano| Donna Moderna

08 Lug 2020

Isabella Colombo | Donna Moderna