Rassegna

SALVA

La nautica e le sfide del futuro

Il Secolo XIX

22 Set 2022

Redazione

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF

La nautica e le sfide del futuro | Il Secolo XIX

G6VPE8.pdf - 800.64 Kb

La scommessa del Salone del 2020, organizzato in presenza a Genova in un periodo di fortissima difficoltà prodotta dalla pandemia globale, fu un segnale di reazione potente da parte del settore (dove l’Italia rappresenta la punta di diamante, Paese numero uno al mondo nella produzione di maxi-yacht). La nautica non si arrese, e questa tenacia è stata ripagata da un grande 2021, e da un 2022 che si preannuncia il migliore di sempre per tutto il comparto. Il futuro è però complesso: portare il settore verso la sostenibilità è una sfida tutta da affrontare, c’è una clientela da convincere, ci sono tante soluzioni che devono maturare per essere commercializzate. La guerra e la crisi economica rappresentano poi il nuvolone all’orizzonte, ben visibile a grandi e piccole imprese, nessuna delle quali, tra le 1.000 in esposizione (con altrettante barche) da oggi a Genova però vuole lasciare la cresta dell’onda. Già solo il titolo del convegno inaugurale della kermesse organizzata dalla Confindustria Nautica è piuttosto esplicito su questo punto: “Industria nautica: crescere in Italia, conquistare il mondo”. Oltre ai padroni di casa, cioè Carlo Bonomi, presidente di Confindustria e di Saverio Cecchi alla guida della Confindustria Nautica e I Saloni Nautici, accoglieranno chi con la nautica lavora a stretto contatto, come Carlo Maria Ferro, presidente di Ice Agenzia, Marcello Minenna, direttore generale dell’Agenzia delle Dogane, e poi le autorità locali oltre al sindaco, il governatore ligure Giovanni Toti e il presidente del porto, Paolo Emilio Signorini. Nel pomeriggio i due appuntamenti tecnici più attesi dell’anno, il Boating Economic Forecast, presentato dall’Ufficio Studi di Confindustria Nautica e le fondazioni Edison e Symbola, e poi l’incontro su Nautica e fisco. Tra gli stand e all’Eberhard & Co. Theatre eventi legati al mondo del mare fino a sera, quando in città, dalle 21, comincerà la grande festa a Piazza De Ferrari, con lo spettacolo “Onda su onda”, con fuochi, luci, karaoke e canzoni dedicate al mare e alla navigazione organizzato in collaborazione con Lamialiguria Regione Liguria.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su