News

SALVA

In ricordo di David Sassoli

Il discorso del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, al Salone Papale del Sacro Convento nel primo incontro tra i firmatari e promotori del Manifesto di Assisi nel gennaio 2020. Il ricordo nelle sue parole. La sua gentilezza, associata a forti valori e determinazione, hanno reso efficace e preziosa la sua azione in politica.

11 Gen 2022

Redazione

Tutti hanno associato il termine gentile a #DavidSassoli nel commentare la sua dolorosa scomparsa. Forse per questo neanche da vivo, tranne pochi odiatori patologici, aveva subito attacchi violenti e volgari.  
È morto da Presidente del Parlamento Europeo ed ha fatto onore all’Italia. Amava molto l’Italia e credeva molto nella costruzione di un’Europa più forte e civile.
Ci siamo incontrati moltissime volte da ultimo in varie iniziative della Fondazione Symbola. In particolare pronunciò un discorso importante, bello, visionario quando fu presentato nel Sacro Convento, nel gennaio 2020, il Manifesto di Assisi. La pandemia non era in vista, ma i temi che affronta indicano una strada, da lastricare di atti concreti, che già anticipavano quello che sarà il cuore della risposta europea alla crisi.
Un cuore coerente con il principio ispiratore del Manifesto di Assisi: la costruzione di un’economia e di una società più a misura d’uomo. Una nuova missione per l’Europa, che ti avrebbe sicuramente visto impegnato e protagonista, caro David, come sempre.
Un abbraccio forte a Sandra e alla tua famiglia.
Penso che sia utile ascoltare quelle sue parole per ricordarlo.
Ermete Realacci

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su