Rassegna

SALVA

Imprese: design economy, in Italia 30 mila aziende, valore aggiunto 2,5 miliardi

Adnkronos

20 Apr 2022

Redazione

L’Italia è il paese europeo con il maggior numero di imprese in ambito design (30mila), che offrono occupazione a 61mila lavoratori e generano un valore aggiunto pari a 2,5 mld di euro. Le imprese si distribuiscono su tutto il territorio nazionale, con una particolare concentrazione nelle aree di specializzazione del Made in Italy e nelle regioni Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto, dove si localizza il 60% delle aziende. Tra le province primeggiano Milano (15% imprese e 18% valore aggiunto nazionale) Roma (6,7% e 5,3%), Torino (5% e 7,8%). Le imprese operano per il 44% all’estero (8,9% extra Ue), per il 45% su scala nazionale, mentre per il 10,8% su scala locale.

Sono i numeri del report ‘Design Economy 2022’ presentato da Fondazione Symbola, Deloitte Private e Poli.design, con il supporto di Adi, Cuid, Comieco, Logotel, AlmaLaurea e il patrocinio del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. ”Nel pieno di una transizione verde e digitale – dichiara Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola – accelerata dalla pandemia e dall’invasione dell’Ucraina, il design è chiamato nuovamente a dare forma, senso e bellezza al futuro. Molti aspetti della nostra vita, così come molti settori, cambieranno, dalla metamorfosi della mobilità verso modelli condivisi, interconnessi ed elettrici, ai processi di decarbonizzazione e dell’economia circolare che stanno cambiando l’industria e le relazioni di filiera, arrivando ai prodotti che, in un contesto di risorse sempre più scarse, dovranno necessariamente essere riprogettati per diventare più durevoli, riparabili, riutilizzabili”.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Organizzazioni

Eventi

Evento

Design Economy 2022

20 aprile 2022

Continua a leggere

01 Dic 2022

Corriere della Sera