Storie

SALVA

GoVolt

È il primo servizio multi-veicolo di micro-mobilità elettrica in Italia: mette a disposizione scooter e monopattini elettrici.

08 Lug 2020 - Stampa

Muoversi agilmente a Milano in modalità green è facile: basta uno smartphone, al resto ci pensa GoVolt. GoVolt è una start-up milanese fondata dagli ex compagni di liceo Giuliano Blei e Istvan Szentkereszty de Zagon. L’idea nasce dopo un viaggio a Berlino in cui i due amici provano un servizio di scooter sharing elettrico e decidono di replicarlo nella loro città natale, riuscendo a lanciare il servizio il 25 ottobre 2018: 150 scooter elettrici in sharing per superare il problema del traffico e del parcheggio a Milano. Ma le novità non finiscono qui: nell’estate 2019 i fondatori introducono anche i monopattini, e GoVolt diventa il primo servizio multi-veicolo di micro-mobilità elettrica in Italia. Inoltre, i due amici decidono di sviluppare un canale B2B per offrire alle aziende delle flotte dedicate utilizzabili esclusivamente dai loro collaboratori e dipendenti, in modalità totalmente gratuita. L’apertura del servizio a Verona ad ottobre 2019 è soltanto un’altra dimostrazione del successo raccolto da questa giovane start-up, grazie alla quale decine di migliaia di utenti iscritti utilizzano il servizio giornalmente per i propri spostamenti. Infine, per rendere il tutto più efficiente ed economicamente sostenibile, nel primo trimestre del 2020 è stato avviato anche un servizio di consegna a domicilio per conto terzi, massimizzando l’utilizzo dei veicoli.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

10 Mag 2021

Porta avanti dal 2001 il progetto SardiNIA-ProgeNIA, una delle più complete analisi genetiche mai effettuate su una singola popolazione

10 Mag 2021

Leader mondiale nel settore della ventilazione polmonare, è l’unica azienda italiana produttrice di macchinari per ogni possibile ambito in cui sia richiesta la ventilazione assistita

Storie

10 Mag 2021

Interpreta e classifica le onde cerebrali generate dal movimento immaginato, attraverso un software basato sull’IA e grazie a sensori indossabili

10 Mag 2021

Ha ricostruito, con strutture polimeriche naturali nanofabbricate su cui sono state innestate le colture di microbiota intestinale, un modello che replica la generazione e l’evoluzione del microbiota intestinale umano