Rassegna

SALVA

Dai borghi alle città d’arte. In viaggio con Repubblica nelle città delle meraviglie

Lucio Luca | la Repubblica

01 Mar 2021 - Redazione

2021.03.01_laRepubblica_camminiditalia.pdf - 261.77 Kb

Nel 2020 i turisti in Italia si sono più che dimezzati. Sei visitatori
stranieri su 10 sono rimasti a casa (o sono andati da altre parti), il 41%
degli italiani non ha potuto fare vacanza, solo il 59% della popolazione ha effettuato almeno un periodo fuori dalla propria abitazione.
In media la vacanza è durata 7 notti, con un budget pari a circa 850
euro. A luglio in tanti si erano illusi: la pandemia che da oltre un anno ha rivoluzionato la nostra vita sembrava finita. O quasi. Non è andata così, lo sappiamo bene, e i numeri che leggiamo ogni giorno non sono affatto tranquillizzanti.Ha senso parlare di turismo nel
2021? Sappiamo bene – e lo sanno soprattutto gli operatori del settore – che anche quest’anno sarà lacrime e sangue. In attesa di un 2022 che, forse, potrebbe finalmente ridare qualche segnale di
speranza. E, del resto, anche le stime dell’Enit sono chiare: soltanto fra un paio di anni potremo tornare a viaggiare come un tempo.Nell’attesa, le compagnie aeree
hanno dimezzato i voli, tante strutture ricettive sono rimaste chiuse,
case editrici famose per le loro guide non hanno in programma le tradizionali pubblicazioni che ci accompagnano nelle nostre ferie.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su