Rassegna

SALVA

“Cuore d’Abruzzo in bici”, il primo sistema cicloturistico locale

AgCult

10 Dic 2020 - Redazione

CONTINUA A LEGGERE

"Cuore d'Abruzzo in bici", il primo sistema cicloturistico locale | AgCult

22Cuore-dAbruzzo-in-bici22-il-primo-sistema-cicloturistico-locale-.pdf - 2.95 Mb

Il Comune di Sulmona e la Fondazione Symbola hanno presentato questa mattina in videoconferenza “Cuore d’Abruzzo”, il Piano di valorizzazione dell’Abbazia di Santo Spirito al Morrone e il territorio del Centro Abruzzo, e “Cuore d’Abruzzo in bici” rete di percorsi cicloturistici che si irradiano proprio dal grande attrattore culturale. Il progetto coinvolge 27 comuni e una rete di 14 itinerari per oltre 1000 km di percorsi cicloturistici. Sono intervenuti Annamaria Casini, Sindaco di Sulmona, Domenico Sturabotti, direttore della Fondazione Symbola, Manuela Cozzi, Assessore al Turismo Comune di Sulmona, Mauro Marrone, Presidente FCI Abruzzo, Dario Colecchi, Presidente Abruzzo Innovatur, Lucio Zazzara, Presidente Parco Nazionale della Majella e l’Assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Daniele D’Amario. Il progetto parte da una visione condivisa principalmente fra le amministrazioni e i parchi nazionali e regionali, di intraprendere un comune percorso di sviluppo.

“Il Piano e la Rete dei percorsi cicloturistici presentati oggi vogliono dare un contributo a rafforzare l’offerta e le connessioni tra comuni del centro Abruzzo. Un sistema che si organizza attorno allo straordinario polo culturale rappresentato dall’Abbazia Celestiniana e che si irradia su tutta l’area per uno sviluppo turistico condiviso -ha detto il sindaco Casini -. Un progetto importante, costruito insieme ai Comuni del territorio con i quali abbiamo mappato le tante valenze ambientali e culturali, mettendole in rete e connettendole in un’unica grande offerta territoriale disponibile su piattaforma web. Una prima tappa di un percorso che stiamo portando avanti con il fondamentale contributo della Fondazione Symbola, anche in questo momento difficile, finalizzato a creare progettualità condivise sul territorio e che svilupperemo ulteriormente nei prossimi mesi”.

Il lavoro così sviluppato ha fornito la sequenza di attività e la progettualità necessaria alla sua continua implementazione: dalla mappatura del patrimonio storico culturale e naturalistico dell’area, alla definizione di criteri guida per la gestione del sistema cicloturistico; dalla funzione che può assolvere l’Abbazia Celestiniana, al piano di formazione per elevare le competenze degli operatori della filiera turistica; dalle azioni di promozione della nuova e più complessa identità territoriale presso i cittadini e i turisti, all’indicazione di creare un sistema di informazione turistica che passa anche dal coordinamento tra gli IAT;  dallo sviluppo delle filiere artigianali e agricole al coinvolgimento degli operatori economici del territorio per definire servizi innovativi; dal tema del trasporto pubblico a quello della rete dei cammini e dei percorsi cicloturistici.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Eventi

Evento

Cuore d’Abruzzo

10 dicembre 2020

Continua a leggere

12 Lug 2021

Il Sole 24 Ore | Chiara Bussi