Storie

SALVA

Cooperativa Archeologia

Ricerca, conservazione e valorizzazione: sono queste alcune delle attività che gli oltre 150 dipendenti della Cooperativa Archeologia svolgono da quasi 40 anni, riuscendo ad esportare anche all'estero il restauro Made in Italy.

17 Nov 2020 - Redazione

Formata da un’equipe di architetti, restauratori, archeologi e manodopera specializzata, Cooperativa Archeologia nasce a Firenze nel 1981 e nei primi anni ‘90 si afferma come una delle maggiori realtà italiane nel settore della ricerca, conservazione e valorizzazione dei beni culturali. Con uffici distaccati a Genova, Roma e Bologna, opera in tutta Italia ed è presente in Paesi esteri come Cina, Brasile e Libano, dove ha restaurato il tempio di Giove nell’area archeologica di Baalbek. Tra i restauri eseguiti dalla cooperativa figurano noti simboli del patrimonio artistico italiano. A Palermo, ad esempio, Cooperativa Archeologia ha curato il restauro del Teatro Politeama Garibaldi. Qui si è proceduto a ristabilire l’adesione tra le murature e gli stucchi dei loggiati e alla pulitura, al consolidamento e alla reintegrazione pittorica dei dipinti murali.

Sempre in Sicilia, la cooperativa ha effettuato il restauro del Tempio della Concordia, nella cornice della Valle dei Templi (UNESCO). Qui, per difendere la biocalcarenite originale del tempio, esposta a fenomeni di degrado causato dagli agenti atmosferici, la cooperativa ha realizzato stuccature con una malta caratterizzata da una resistenza minore rispetto al materiale originale, in modo che questa possa “sacrificarsi” raccogliendo i sali che intaccano la pietra e polverizzarsi lentamente. Altri interventi di rilievo sono quelli eseguiti presso la Basilica di Santa Maria Novella a Firenze e presso il Castello dei Doria a Dolceacqua, segnalato per il premio Regula “100 Progetti Italiani” 2019. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020

Storie

Il consorzio Ediltecnica è composto da diverse realtà attive nel settore del restauro: questo fattore è ciò che permette al gruppo di poter operare lungo tutte le fasi processuali degli interventi di restauro.

17 Nov 2020