Comunicati Stampa

SALVA

Chi siamo e cosa possiamo fare per l’Italia

CHI SIAMO E COSA POSSIAMO FARE PER L’ITALIA   REALACCI “IL TEMA DELLA SOSTENIBILITÀ NON È UN VINCOLO ASTRATTO MA UNA CHIAVE PER LE DIFFICILI SFIDE CHE ABBIAMO DAVANTI. COME

08 Lug 2022

Redazione

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF

Comunicato stampa - Chi siamo e cosa possiamo fare per l'Italia

- NaN b

CHI SIAMO E COSA POSSIAMO FARE PER L’ITALIA

 

REALACCI “IL TEMA DELLA SOSTENIBILITÀ NON È UN VINCOLO ASTRATTO MA UNA CHIAVE PER LE DIFFICILI SFIDE CHE ABBIAMO DAVANTI. COME DICE IL MANIFESTO DI ASSISI AFFRONTARE CON CORAGGIO LE CRISI LEGATE AL CLIMA, ALLA PANDEMIA, ALLA GUERRA È NECESSARIO, MA RAPPRESENTA ANCHE UN’OCCASIONE PER COSTRUIRE UN’ECONOMIA E UNA SOCIETÀ PIÙ A MISURA D’UOMO E PER QUESTO PIÙ CAPACI DI FUTURO. POSSIAMO FARLO A PARTIRE DALLA CONVINZIONE CHE NON C’È NULLA DI SBAGLIATO IN ITALIA CHE NON POSSA ESSERE CORRETTO CON QUANTO DI GIUSTO C’È IN ITALIA. POSSIAMO FARLO SE CHIAMIAMO A RACCOLTA LE ENERGIE MIGLIORI E SE GUARDIAMO IL NOSTRO PAESE NEGLI OCCHI, SENZA PIGRIZIA E CON PIÙ EMPATIA. È LA MISSIONE DA SEMPRE CONDIVIDE LA FONDAZIONE SYMBOLA. POSSIAMO AFFRONTARLE SE MOBILITIAMO NELLA SOCIETÀ, NELL’ECONOMIA, NELLE ISTITUZIONI LE ENERGIE MIGLIORI E SE CHIAMIAMO TUTTI ALLA RESPONSABILITÀ E RAFFORZIAMO I LEGAMI DELLE COMUNITÀ, SENZA LASCIARE INDIETRO NESSUNO”.

8 Luglio 2022.  All’incontro “Chi siamo e cosa possiamo fare per l’Italia” all’interno del Seminario Estivo di Fondazione Symbola sono intervenuti Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola; Giuseppe Tripoli, segretario generale Unioncamere; Pina Picerno, vicepresidente Parlamento Europeo; Enzo Bianco, presidente del Consiglio nazionale ANCI; Antonio Calabrò, presidente Museimpresa – Cda Fondazione Symbola; Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento Protezione Civile; Padre Enzo Fortunato, portavoce del Manifesto di Assisi; Fabio Renzi, segretario generale Fondazione Symbola; Sergio Galbiati, presidente Hubruzzo; Maria Letizia Gardoni, presidente Coldiretti Marche; Claudio Gubitosi, fondatore e direttore Giffoni Festival; Giovanna Melandri, presidente Maxxi e Human Fondation; Carlo  Montalbetti, direttore generale Comieco; Maria Porro, presidente Assoarredo e del Salone del Mobile; Sergio Silvestrini, segretario generale Cna. Ha concluso l’incontro Vincenzo Boccia, presidente Luiss. Hanno introdotto l’incontro Franco Capponi Sindaco Città di Treia; Giorgia Latini, Assessore alla Cultura, all’Istruzione, all’Università e le Politiche giovanili della Regione Marche; Nazzareno Marconi, presidente della Conferenza episcopale marchigiana, Vescovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli e Treia.

 “Il tema della sostenibilità non è un vincolo astratto – dichiara Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola – ma una chiave per le difficili sfide che abbiamo davanti. come dice il Manifesto di Assisi affrontare con coraggio le crisi legate al clima, alla pandemia, alla guerra è necessario, ma rappresenta anche un’occasione per costruire un’economia e una società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro. Possiamo farlo a partire dalla convinzione che non c’è nulla di sbagliato in Italia che non possa essere corretto con quanto di giusto c’è in Italia. Possiamo farlo se chiamiamo a raccolta le energie migliori e se guardiamo il nostro paese negli occhi, senza pigrizia e con più empatia. È la missione da sempre condivide la Fondazione Symbola. Possiamo affrontarle se mobilitiamo nella società, nell’economia, nelle istituzioni le energie migliori e se chiamiamo tutti alla responsabilità e rafforziamo i legami delle comunità, senza lasciare indietro nessuno”.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su