Storie

SALVA

CNR – Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale ISPC

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l'Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020 - Redazione

Molta attività scientifica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il maggior Ente pubblico di ricerca italiano, da sempre è rivolta ai Beni Culturali. Dal 2019 il lavoro di diversi istituti è confluito nell’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale, hub del CNR per la ricerca e l’innovazione dedicata alla conservazione e valorizzazione del patrimonio, grazie all’integrazione di discipline umanistiche, scienze sperimentali e applicazioni tecnologiche. Con oltre 180 ricercatori, tecnologi e tecnici di varie discipline, l’ISPC opera su 7 sedi in tutta Italia. Tra i riconoscimenti più prestigiosi, c’è l’European Heritage Awards 2009 per il restauro della Basilica di San Nicola a Cipro, oggi polo attrattivo della città di Nicosia, grazie ad un innovativo supporto antisismico, mutuato da uno studio realizzato in antichità sulle moschee di Samarcanda.  

Tra i numerosissimi progetti in corso c’è HBIM4MANN, piattaforma per mettere a sistema una mole enorme di informazioni del Museo MANN (NA) in un modello 3D, semanticamente arricchito e di facile consultazione, per la gestione di tutti gli aspetti della vita di un museo, dal monitoraggio alla manutenzione, alla gestione dei flussi dei visitatori. Il progetto è del Built Heritage Innovation Laboratory che, oltre alla gestione complessa di dati, si occupa di diagnostica e miglioramento energetico, come il software sviluppato per il progetto SECHURBA, per valutare la compatibilità di sistemi di risparmio energetico in interventi di riqualificazione su beni culturali, tra cui il Castello Svevo di Gela (CL). 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Il consorzio Ediltecnica è composto da diverse realtà attive nel settore del restauro: questo fattore è ciò che permette al gruppo di poter operare lungo tutte le fasi processuali degli interventi di restauro.

17 Nov 2020

Storie

Nel segno della qualità sono già oltre 18.000 gli edifici che in tutta Italia possono fregiarsi della certificazione CasaClima. Nel settore del restauro il certificato “CasaClima R” va a premiare quegli interventi che puntano all’efficientemento energetico, nel rispetto dell’identità originale degli edifici.

17 Nov 2020