Rassegna

SALVA

Cammino Francescano della Marca, la via del Santo tra grotte e foreste

la Repubblica

08 Ott 2020 Stampa

CONTINUA A LEGGERE

Cammino Francescano della Marca, la via del Santo tra grotte e foreste | la Repubblica

CAMMINO-FRANCESCANO-DELLA-MARCA-LA-VIA-DEL-SANTO-TRA-GROTTE-E-FORESTE.pdf - 106.16 Kb

Ecco i numeri principali dell Cammino Francescano della Marca: 167 km, due regioni, 4 province, 13 piccoli Comuni (su 18 totali), tre parchi. I beni culturali presenti sono 79, 10 tipicità, 990 strutture ricettive, 16.342 imprese, 1.754 associazioni. Il Cammino si sviluppa su 680,4 km quadrati e tocca una popolazione di 23.322 abitanti (su complessivi 172.967).

Sono tantissimi i luoghi del Centro Italia dove San Francesco ha lasciato un’impronta. Foreste, grotte e città di quest’area del Paese sono disseminate di tracce del Santo, che nel corso della sua vita viaggiò molto per testimoniare la fede. Ad Ascoli Piceno, nel cuore della città, la chiesa di San Francesco fu eretta per ricordare la visita del Poverello di Assisi nel 1215. Oggi, ad unire la città natale del Santo con la chiesa ascolana è il Cammino Francescano della Marca, un percorso di 167 km attraverso la via che Francesco fece per raggiungere Ascoli. Tra l’Umbria e le Marche, il cammino incontra 18 comuni, di cui solamente 5 superano i 5000 abitanti.

Il punto di partenza del percorso è la Basilica di San Francesco ad Assisi (patrimonio UNESCO) dove è possibile ammirare il ciclo pittorico delle 28 storie di San Francesco. Qui è consigliata anche la visita al Museo del tesoro della basilica, nel Sacro Convento, che ospita dipinti di Simone Martini, Gentile da Fabriano e Pietro Lorenzetti, oltre a una serie di reliquiari del XIII secolo realizzati con materiali di pregio come cristalli, oro, avorio, argento.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Organizzazioni