Rassegna

SALVA

Bando. Incubatore per giovani imprenditori in Appennino

Avvenire.it

27 Mar 2020 Stampa

CONTINUA A LEGGERE

Bando. Incubatore per giovani imprenditori in Appennino | Avvenire.it

2020.03.27.Avvenire.it_.Bando_incubatore_giovani_imprenditori_appennino.pdf - 199.08 Kb

C’è tempo fino al 17 aprile per partecipare a Restartapp: 15 posti disponibili dal 14 settembre al 26 novembre a Fabriano (Ancona)

È aperto il bando per Restartapp 2020, il Campus di incubazione e accelerazione per le giovani imprese del territorio appenninico italiano, promosso e realizzato da Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Fondazione Aristide Merloni. Mettere le giovani generazioni al centro del rilancio e dello sviluppo sostenibile delle Terre Alte, sostenendo la nascita di nuove attività imprenditoriali in Appennino è l’obiettivo dell’iniziativa. Inizialmente previsto per l’estate 2020, il Campus residenziale gratuito si terrà a Fabriano (Ancona) dal 14 settembre al 26 novembre 2020, con una pausa dal 17 al 25 ottobre. Potranno partecipare 15 giovani di età inferiore ai 40 anni, in possesso di idee d’impresa e startup innovative nelle filiere produttive tipiche della montagna: agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare, turismo, artigianato e cultura, manifattura e terziario. La Call for Ideas è disponibile on line sul sito www.fondazionegarrone.it nella sezione “Bandi”. Per candidarsi c’è tempo fino a venerdì 17 aprile 2020.

In dieci settimane di formazione, i partecipanti avranno la possibilità di acquisire e perfezionare conoscenze e competenze per l’avvio di imprese attive in ambito montano e mettere a punto un Business Plan della propria idea imprenditoriale. Il programma, ricco e articolato, prevede attività di didattica frontale, laboratorio di creazione d’impresa, esperienze, testimonianze, casi di successo e un viaggio-studio in una destinazione montana italiana che si distingue nel panorama internazionale grazie a iniziative e progetti di rilancio economico, sociale e ambientale. La formula residenziale offre ai partecipanti un’esperienza di socialità e di confronto con il territorio e la comunità locale. Un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna, affiancherà i partecipanti nell’approfondimento e nello sviluppo dei propri progetti imprenditoriali. Al termine dei lavori del Campus è prevista una fase di supporto e consulenza a distanza condotta dai docenti per aiutare i partecipanti nella stesura definitiva del proprio Business Plan.

Per agevolare la realizzazione dei tre migliori progetti, selezionati da una Commissione di valutazione appositamente costituita, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione tre premi per un valore complessivo di 60mila euro.

Grazie al contributo dei partner, sono previsti ulteriori incentivi per la concretizzazione delle idee di impresa. Ai progetti ritenuti particolarmente meritevoli sarà dedicato un servizio di consulenza gratuito post Campus per un anno.

Restartapp 2020 è ideato e promosso da Fondazione Edoardo Garrone – impegnata dal 2014 in un’opera di rivitalizzazione della montagna rafforzando le capacità imprenditoriali e progettuali dei giovani – che ha trovato in Fondazione Aristide Merloni un partner che condivide visione, valori e impegno a favore dello sviluppo economico e sociale dell’Appennino.

A validare la formula, una crescente rete di partner, quali Fondazione Symbola, Legambiente, Uncem, Alleanza Mobilità Dolce, Club Alpino Italiano (Cai), Fondazione Cima, Banca popolare Etica, Open Fiber, Tiscali, Federbim, Federforeste e Pefc Italia. Si conferma così il successo del format degli incubatori Restartapp e Restartalp per giovani imprese della montagna, che con otto Campus hanno affiancato oltre 110 aspiranti imprenditori e hanno contribuito all’effettivo avvio di 34 imprese.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Organizzazioni

Continua a leggere

19 Ott 2021

Buone Notizie – Corriere della Sera | Ermete Realacci

14 Set 2021

Corriere della Sera. Buone Notizie | Elisabetta Soglio