Storie

SALVA

Ars Mensurae

Attiva nel campo della diagnostica, Ars Mensurae grazie alla sua inclinazione all'innovazione ha brevettato una serie di strumenti capaci di agire col minimo impatto per l'oggetto di intervento. Nel settore del restauro l'impegno profuso è sia per le opere mobili che per i beni immobili.

17 Nov 2020

Redazione

Ars Mensurae è un’azienda che da 20 anni opera nel settore della diagnostica dei beni culturali, attraverso la ricerca e la produzione di tecnologie avanzate in grado di offrire analisi archeometriche, riguardanti tecniche di esecuzione e composizione dei materiali, e diagnostiche, relative allo stato di conservazione e ai processi di degrado ambientale come muffe e infiltrazioni. Per eseguire queste indagini si avvale di strumenti portatili e non invasivi che progetta e costruisce in proprio, come dimostrano i 3 brevetti depositati. Tra i progetti di ricerca portati avanti dall’azienda si possono citare lo sviluppo di due scanner portatili che utilizzano tecnologie XRF e XRD (diffrazione dei raggi X) per il Ministero degli Esteri, in cooperazione con la Serbia. 

Questi strumenti operano con una procedura che vede in una prima fase l’imaging dell’opera con droni, raggi UV, infrarossi e radiografie che creano immagini in grado di restituire dati relativi alle tecniche di esecuzione originarie e alla composizione dei materiali. Nella seconda fase si procede invece all’analisi spettrofotometrica con la tecnica XRF per valutare la tenuta dei materiali. Grazie al suo know-how, Ars Mensurae ha svolto rilievi su opere mobili come le tele di Mattia Preti, Amedeo Modigliani e Giorgio De Chirico, e su beni immobili come gli affreschi della Cappella dell’Annunziata del Palazzo del Quirinale e la Cupola della Basilica di San Pietro al Vaticano. L’azienda partecipa inoltre a progetti di ricerca con IAEA, INFN, La Sapienza ed altri. 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

Storie

Dalla lagunare Venezia alla Roma imperiale, passando per le macerie de L’Aquila, la Di Vincenzo Dino & C. ha dimostrato in oltre 70 anni di attività un alto livello di competenze sviluppato proprio nel settore del recupero e restauro.

17 Nov 2020

Storie

Ibix è il nome dell’azienda che è dietro la fornitura di tecnologie e prodotti utilizzati nei processi di recupero e restauro dei principali monumenti storici di quasi tutto il mondo: l’azienda emiliana ha contribuito al restauro delle principali icone capitoline di Francia, Italia e USA.

17 Nov 2020

Storie

Le attività del CNR sui Beni Culturali sono confluite dal 2019 nel ISPC. Con 7 sedi in tutta Italia e quasi 200 dipendenti provenienti dal mondo scientifico ed umanistico, l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale promuove le proprie ricerche e progetti anche nel settore del restauro.

17 Nov 2020

Storie

Gexcel sviluppa servizi per la diagnostica principalmente attraverso il sapiente uso della tecnologia laser. HERON e Reconstructor sono i nomi di due delle innovazioni che trovano valida applicazione nel mondo del restauro, come dimostrato per i rilievi del Tempio di Belen in Perù.

17 Nov 2020