Fondazione

SALVA

Aperitivo Networking per il progetto europeo Mu.SA

Il 5 dicembre al MAXXI Aperitivo Networking per il progetto europeo Mu.SA

05 Dic 2016 Redazione

 


Aperitivo Networking 

Mu.SA Project

5 dicembre
Dalle 17.30
MAXXI B.A.S.E.
Via Guidio Reni 4/A, Roma


Fondazione Symbola, MeltingPro, Link Campus University
e l’Istituto per i Beni artistici culturali e naturali dell’Emilia Romagna sono i partner italiani coinvolti nella realizzazione di Mu.SA – Museum Sector Alliance, progetto co-finanziato dal Programma Erasmus + Sector Alliances, in partenariato con enti internazionali (12 organizzazioni provenienti da Grecia, Italia, Belgio e Portogallo, coordinati dall’Hellenic Open Univeristy di Atene).

Mu.SA ha un duplice scopo:
1. indentificare i profili professionali digitali
necessari a traghettare i musei nell’era digitale
2. formare le competenze digitali richieste dal settore museale
, attraverso una serie di pacchetti formativi innovativi ad hoc, rivolti agli operatori del settore (occupati e non)

Il digitale rende più smart anche il museo, sviluppandone l’accessibilità e le capacità di attirare nuovi pubblici, oltre a permettere agli artisti di realizzare forme d’arte innovative capaci di trasformare la visita in un’esperienza.
Grazie alla tecnologia, cresce l’attenzione nei confronti degli aspetti comunicativi ed educativi del museo. Mentre nuove figure professionali prendono piede, il museo ‘mausoleo‘ lascia spazio ad un’istituzione moderna, tecnologica, che fa ricorso ai segreti del marketing e della comunicazione, per diventare a portata di smartphone, accessibile a tutti e a 360 gradi, fino a farsi virtuale.
Per capire come il driver digitale sta influenzando il rinnovamento dei musei, è previsto un Focus Group a porte chiuse con alcuni dei massimi esperti del settore e delle industrie creative e culturali del panorama nazionale.

In occasione del Focus Group a porte chiuse, si terrà un Aperitivo Networking aperto al pubblico e dedicato al progetto Mu.SA, alle sue potenzialità per facilitare i cambiamenti in atto.
 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su