La Fondazione

Symbola nasce nel 2005 per promuovere la soft economy, un modello di sviluppo orientato alla qualità in cui tradizioni e territori sposano innovazione, ricerca, cultura e design; che tiene insieme competitività, valorizzazione del capitale umano e rispetto dell’ambiente, produttività e coesione sociale. Un modello di sviluppo già vivo in una parte importante del Paese, nell’Italia che fa l’Italia e che anche per questo indica la via per uscire dalla crisi e si afferma nel mondo.
Symbola, con i suoi oltre cento soci, è un movimento culturale originale che mette in rete soggetti diversi fra loro: organizzazioni, associazioni e personalità del mondo economico e imprenditoriale, della cittadinanza attiva, delle realtà territoriali ed istituzionali, del mondo della cultura. E’ la lobby delle qualità italiane che parla alla politica, all'economia e alle istituzioni per indirizzare lo sviluppo del Paese verso la qualità, la sostenibilità, la cultura.
E lo fa principalmente con rapporti come GreenItaly, sulla green economy nazionale; Io sono Cultura, sul peso della cultura e della creatività nell’economia nazionale; col PIQ - Prodotto Interno di Qualità, che misura il valore della qualità nel Pil; o la BQI - Banca delle Qualità Italiane, dedicata ai tanti campioni territoriali; lo fa con lavori agili come L’Italia in 10 Selfie, sui primati del Paese declinati anche nei diversi ambiti produttivi; col Festival della Soft Economy e col Seminario Estivo, appuntamenti annuali di riflessione, incontro e contaminazione.