Di Terra, Di Mare

 

Di Terra Di Mare nasce dalla volontà di promuovere il territorio, dal punto di vista turistico, con una formula innovativa e soprattutto diffusa che prevede diverse attività.
In primis la produzione di una collana di racconti capaci di narrare i luoghi antropologici della Puglia, esaltando identità, storia e relazioni. Il progetto ha visto la realizzazione di diversi prodotti editoriali. Ogni volume della collana si riferisce a specifici ambiti che rappresentano nel loro complesso l’articolazione del territorio regionale, dal Gargano alla piana Brindisina, passando per la Puglia Centrale.
Dalla collana di racconti sono nati i tour “In viaggio con l’autore” – Mondo sommerso, Mamuscia, L’arabo di Puglia, Il volto mistico del Gargano - promossi da Di terra di mare in collaborazione con il tour operator Puia Emotion.
I tour hanno l’obiettivo di far scoprire al lettore/turista/viaggiatore non solo luoghi di altissimo interesse storico e paesaggistico, spesso non inseriti nelle guide convenzionali, ma anche di mostrare l’identità più intima e sconosciuta della Puglia, permettendo di vivere emozioni che restano indelebili nella memoria. Il tutto è arricchito da degustazioni presso aziende agricole che trattano le coltivazioni ancora con metodi arcaici.
Di terra di mare racconta il territorio in tutte le forme, attraverso la suggestione delle immagini, delle parole e della musica. L’associazione, in collaborazione con il Comune di Vieste, ha promosso “Ogni Cento Anni”, la narrazione della leggenda del Pizzomunno (liberamente ispirata all’omonimo scritto di Giuseppe D’Addetta) proiettata sulla falesia accanto allo scoglio del Pizzomunno a Vieste.
Di terra di mare racconta la Puglia e non solo grazie agli eventi. Uno tra tutti “Libando”, il festival del cibo di strada, organizzato con il Comune di Foggia, che invita a riscoprire le tradizioni del nostro Paese dove molto spesso le famiglie di venditori ambulanti si tramandano i “segreti” e le ricette di generazione in generazione.
Durante l’ultima edizione di “Libando”, svoltasi a Foggia dal 14 al 17 aprile 2016 che ha visto la presenza di 100 mila persone, si è parlato di “Urban food”, ovvero di come il cibo possa essere un’occasione per riappropriarsi di alcuni luoghi urbani, spesso marginali, riqualificandoli. Il festival ha animato strade e vicoli del centro storico di Foggia, rivitalizzando luoghi a volte dimenticati e creando stimoli per interrogarsi su come rendere più fruibile la città. Uno spazio ad hoc è stato dedicato al cibo sociale con il progetto de “Le Mamme dei Vicoli”, che ha visto alcune mamme del centro storico vestire i panni da chef, mettendo a disposizione le loro conoscenze e abilità culinarie, preparando e facendo degustare i piatti poveri della tradizione.
“Libando” è street food, street art, presentazione di libri, letture e spettacoli a tema rivolti anche ai bambini, mostre, cooking show e tavole rotonde con chef e architetti di fama nazionale.

 

 

Di Terra Di Mare
Via Zara, 6
71121 Foggia
Tel/Fax 0881 726841
info@diterradimare.it
www.diterradimare.it

Profilo Facebook
Profilo Twitter

 

<< Precedente Successivo >>