Rassegna

SALVA

Piccoli comuni, legge al palo approvata ma non attuata

Piccoli comuni, parte da Salerno l’appello per la piena attuazione della legge. Approvata nel 2017, dopo una gestazione durata per ben quattro legislature, la cosiddetta legge «salva borghi» resta inattuata.

10 Set 2019 - Stampa

Piccoli comuni, parte da Salerno l’appello per la piena attuazione della legge. Approvata nel 2017, dopo una gestazione durata per ben quattro legislature, la cosiddetta legge «salva borghi» resta inattuata. A riaccendere i riflettori sul provvedimento legislativo finito nel dimenticatoio che tra l’altro metteva a disposizioni dei piccoli comuni un fondo di 120 milioni di euro gli ex deputati Pd, Ermete Realacci e Tino Iannuzzi, rispettivamente primo firmatario e relatore della legge poi sottoscritta da 100 parlamentari. L’accorato appello al nuovo governo parte da Salerno con Realacci e Iannuzzi che in occasione dell’incontro, su «Piccoli Comuni per il futuro del Paese e della Campania». Organizzato a Scala su iniziativa di Coldiretti, Fondazione Symbola e Anci Campania, hanno puntato il dito contro quell’inerzia e disattenzione che ha portato alla mancata attuazione della legge. L’APPELLO «Sul filo della moral suasion potremmo chiedere una commissione parlamentare di indagine sulla mancata attuazione della legge dice provocatoriamente Ermete Realacci, presidente fondazione Symbola ma credo che sia arrivato il momento di dare piena attuazione ad una legge che propone un’idea d’Italia che è quella vincente.

CONTINUA A LEGGERE

Piccoli comuni, legge al palo approvata ma non attuata - Ivana Infantino | Il Mattino

- NaN b

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

24 Set 2019

Monica di Pillo | Il Messaggero Abruzzo

23 Set 2019

Il Messaggero Abruzzo