Opinioni

SALVA

Green Economy – Tecnologie rinnovabili nel mondo

Redatto da Gianni Silvestrini, Direttore scientifico QualEnergia, Direttore scientifico Kyoto Club, Presidente Exalto.

18 Dic 2018 - Redazione

Il ruolo delle rinnovabili negli scenari di decarbonizzazione dopo Parigi

Per delineare gli scenari futuri si deve partire necessariamente dall’ultimo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change dell’ONU (IPCC) che richiama l’attenzione sulla necessità di agire subito con maggiore decisione per contrastare il global warming. Per limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali, spiegano gli scienziati del panel, entro il 2030 si dovrebbero ridurre del 45% le emissioni di carbonio rispetto al 2010, e arrivare alla neutralità carbonica entro il 2050. Il rischio dalle conseguenze drammatiche, continuando con le attuali politiche, è raggiungere un aumento di 3 gradi entro il secolo.

Dopo l’Accordo sul Clima del 2015 si sono moltiplicate le analisi per capire come è possibile evitare di superare di 2 °C, e possibilmente di 1,5 °C, il livello delle temperature registrate nel periodo preindustriale.
Tutti i Paesi stanno facendo le proprie elaborazioni, un esercizio che alla fine del 2019 consentirà di avere un quadro complessivo dei percorsi ipotizzati dalle varie nazioni del pianeta.
Nel frattempo diversi attori hanno effettuato proprie valutazioni sui possibili percorsi di decarbonizzazione. Riportiamo i risultati di tre studi pubblicati nei mesi scorsi da parte di realtà molto diverse tra loro, come l’International Renewable Energy Agency (Irena), l’agenzia cui fanno riferimento molto governi sul fronte delle rinnovabili, Ecofys, società di consulenza di punta sulle tematiche ambientali e la Shell.

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Persone

user Gianni silvestrini

Direttore Scientifico Kyoto Club 

Rubriche

A cura di: Redazione

Continua a leggere

13 Ago 2019

Il cambiamento climatico non è più una questione che riguarda in maniera esclusiva il mondo della scienza o dell’attivismo sociale, ma anche il mondo della cultura ha l’opportunità — e la responsabilità — di giocare un ruolo in prima linea per salvare noi stessi e il nostro pianeta

22 Lug 2019

L’evoluzione esponenziale della tecnologia, la necessità di ridurre gli impatti e gli effetti sulla salute umana della mobilità tradizionale nelle megalopoli del mondo, il moltiplicarsi delle politiche e gli ingenti investimenti delle case automobilistiche ci fanno affermare con fondato ottimismo che siamo a un punto di svolta per la mobilità elettrica.

Opinioni

29 Mag 2019
18 Dic 2018

Redatto da Francesco Ferrante, fondatore Green Italia, vicepresidente Kyoto Club, Direttivo Legambiente.