Snack

SALVA

APPENNINO PROTAGONISTA DEI CAMMINI STORICI

Il tracciato dei cammini storici si sovrappone all’Appennino e ne rivela la centralità culturale che questo territorio ha avuto nel passato.

23 Lug 2018 - Redazione

L’Appennino per secoli è stato un luogo tutt’altro che marginale, un luogo di scambi, di economia, di cultura, un luogo centrale per l’Italia, l’Europa, il Mediterraneo. Lo dimostra il fatto che la maggior parte dei cammini storici Italiani attraversa appunto l’Appennino. Passano per l’Appennino il Cammino dell’Angelo che congiunge l’Adriatico alla Manica e che collega la Puglia alla Normandia; la via Francigena, che dalla Francia porta in Puglia, dov’erano i porti d’imbarco per la Terrasanta utilizzati da pellegrini e crociati; passano per l’Appennino la via di Francesco e il cammino di Benedetto, che collegano tra loro i luoghi che testimoniano della vita e della predicazione dei due santi; e il cammino di Dante, che unisce i luoghi della vita del poeta fiorentino. Il tracciato dei cammini storici, insomma, si sovrappone all’Appennino e ne rivela la centralità culturale che questo territorio ha avuto nel passato.

Guarda il video sull’Appennino

[Campagna sull’#Appennino promossa dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, monte Falterona e Campigna; realizzata da Symbola e sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare]

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Organizzazioni

Componente Ordinario

Continua a leggere

Snack

Agricoltura e servizi portano al valore aggiunto totale dell’Appennino una quota maggiore di quella che portano a livello nazionale.

23 Lug 2018
23 Lug 2018

Poco meno di 9 milioni e mezzo di ettari di superficie (quasi il doppio di quella delle Alpi italiane, maggiore di quella del Portogallo o dell’Ungheria) copre un terzo del territorio nazionale.

Snack

Lungo tutta la dorsale appenninica si staglia un fitto reticolo di luoghi della cultura.

23 Lug 2018

Snack

Un cantiere geologico, con vette che arrivano a sfiorare i 3mila metri (il Corno Grande raggiunte i 2.912 metri), in cui tutti gli elementi ancora mutano e cercano la loro stabilità.

23 Lug 2018