Snack

SALVA

APPENNINO, IL BOSCO D’ITALIA

Una superficie enorme che rappresenta una inestimabile risorsa ambientale, paesaggistica, ma anche economica.

23 Lug 2018 - Redazione

Il 39,3% del territorio dell’Appennino è coperto da boschi: 3,7 milioni di ettari che rappresentano la forma più significativa di uso del suolo. E anche quella con la maggior dinamica di espansione: tra il 1960 e il 2012 la superficie coperta da boschi è cresciuta del 51%. Una superficie enorme che rappresenta una inestimabile risorsa ambientale, paesaggistica, ma anche economica.
La foresta è stata nel passato l’area di maggiore espansione delle coltivazioni agricole e dei prati-pascoli, tanto che maggiore era la popolazione sul territorio, maggiore il fabbisogno alimentare locale, più grande la pressione ad espandere l’agricoltura a danno delle aree boscate. È in quella direzione che si andava per strappare nuovi terreni agricoli alla montagna, da usare per accrescere la produzione. Dopo una fase in cui si è giustamente passati dallo sfruttamento alla tutela, solo recentemente si è invertita la logica di protezione del territorio appenninico e in genere montano: ora la priorità politica è valorizzare economicamente le risorse esistenti, anche per ridurre i costi della protezione, a partire dal riconoscimento della sempre prioritaria funzione ecosistemica del bosco.

Guarda il video sull’Appennino

[Campagna sull’#Appennino promossa dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, monte Falterona e Campigna; realizzata da Symbola e sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare]

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

23 Lug 2018

Il tracciato dei cammini storici si sovrappone all’Appennino e ne rivela la centralità culturale che questo territorio ha avuto nel passato.

23 Lug 2018

Poco meno di 9 milioni e mezzo di ettari di superficie (quasi il doppio di quella delle Alpi italiane, maggiore di quella del Portogallo o dell’Ungheria) copre un terzo del territorio nazionale.

Snack

Lungo tutta la dorsale appenninica si staglia un fitto reticolo di luoghi della cultura.

23 Lug 2018

Snack

Un cantiere geologico, con vette che arrivano a sfiorare i 3mila metri (il Corno Grande raggiunte i 2.912 metri), in cui tutti gli elementi ancora mutano e cercano la loro stabilità.

23 Lug 2018