Storie

SALVA

100% Campania – Rete del Packaging Sostenibile

La rete per la progettazione e produzione di packaging sostenibile con sede in Nocera Superiore (Salerno) e formata dalla capofila Sabox, e da Antonio Sada & Figli, Cartesar, Sada Packaging, Formaperta e Greener Italia.

23 Dic 2017 - Redazione

“Punta a sviluppare un’economia circolare, dove la carta e il cartone utilizzati per confezionare prodotti sono utilizzati, riciclati e ri-utilizzati”

Quando l’unione fa la forza. Così si può sintetizzare l’attività di sei aziende della Campania, attive nella produzione di carta e packaging, che si sono coordinate per migliorare i processi produttivi attivando un modello di business di economia circolare in grado di creare occupazione sul territorio locale e rispettare l’ambiente. Si tratta della Rete 100% Campania, costituita per la progettazione e produzione di packaging sostenibile con sede in Nocera Superiore (Salerno) e formata dalla capofila Sabox, dalla Antonio Sada & Figli per la produzione degli imballaggi, la Cartesar per la produzione di tipi di carta innovativi, Sada Packaging per la cartotecnica, Formaperta esperta nella progettazione di packaging innovativi e Greener Italia per il know- how nella sostenibilità ambientale e sociale. Fra i promotori dell’iniziativa ci sono anche Ministero dell’Ambiente, Comieco, Conai, Slow-Food e Legambiente Campania. A partire dal 2009, queste imprese hanno avviato un lavoro comune per creare opportunità da alcune emergenze locali, come lo smaltimento dei rifiuti nel napoletano, e per ridare nuova vita a un materiale come la carta, che come rifiuto intasava le discariche. In una prima fase, si raccoglie la carta proveniente dai rifiuti dei Comuni della Campania, in seguito questi quantitativi di carta vengono lavorati nelle cartiere della Rete del Packaging Sostenibile al fine di poter fare un riciclo efficiente di questi materiali, e infine i prodotti creati vengono venduti, come packaging, ad aziende campane attive in produzioni di qualità, come ad esempio le aziende di Gragnano che producono pasta. Il vantaggio che viene dalla coesione di queste aziende è rilevante: oltre alle singole realtà produttive, deve crescere anche il territorio. La filiera ha infatti contribuito a offrire una soluzione costruttiva al problema dei rifiuti e del loro macero: prendendo la carta, trasformandola e vendendola a dei clienti. Fra i vari progetti avviati, merita una menzione la partnership siglata dalla Rete con Comieco, Comune di Gragnano, Associazione Gragnano città della pasta, per incrementare la raccolta differenziata e il corretto avvio al riciclo di carta e cartone, coinvolgendo la filiera del packaging della pasta. Gragnano è infatti la sede delle numerose aziende che producono e utilizzano gli imballaggi cellulosici per l’imballaggio e la spedizione del prodotto. Con questo accordo, la città napoletana punta a sviluppare un’economia circolare, dove la carta e il cartone prodotti per inscatolare la pasta siano utilizzati, riciclati e ri-utilizzati nello stesso luogo, innescando così un circuito virtuoso con ricadute positive per l’economia, l’ambiente ed il territorio. La Rete 100% Campania è un modello di integrazione di attività e fasi del processo produttivo della carta e del cartone, dove i singoli partecipanti operano collaborando in modo sinergico, sino a costituire l’Ecosistema della Carta.

 

Ricevi storie di qualità nella tua email

Condividi su

Continua a leggere

31 Lug 2019

L’Autodromo ACI Vallelunga è un esempio di hub green in cui si guarda al futuro, con accorgimenti che fanno la differenza. La sua storia tra le 100 Italian E-mobilities stories

22 Lug 2019

Un evento unico che richiama appassionati da tutto il mondo mettendo insieme fascino delle vetture e bellezza del paesaggio

Storie

23 Lug 2018

UmbraGroup e la sua governance: una forma innovativa che vede i dipendenti diventare protagonisti dello sviluppo e della gestione aziendale.

Storie

23 Lug 2018

Piantare un albero dal pc: così Treedom sostiene il reddito di contadini in Italia e all’estero, perseguendo ricadute sociali positive sui territori nei quali opera.